Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Primarie Pd, la Provincia di Ancona sta con Renzi

L'ex premier vince superando il 76% dei consensi ma l'affluenza è la metà di quella registrata nel 2013. Badiali: «Scissione e disaffezione verso la politica hanno influito»

L'ex premier vince superando il 76% dei consensi ma l'affluenza è la metà di quella registrata nel 2013. Badiali: «Scissione eL'ex premier Matteo Renzi vince in tutti gli 86 seggi della Provincia di Ancona le primarie congressuali del Partito Democratico. Come a livello nazionale si conferma dunque segretario dem con il 76,37% delle preferenze. Gli sfidanti, Orlando ed Emiliano, si fermano rispettivamente al 17,90% e al 5,37%. Non c'è stata storia. In totale hanno votato 14.943 persone. Molte meno rispetto alle 27837 del dicembre 2013. Il segretario provinciale Badiali è comunque soddisfatto «tenendo conto - dice a caldo - la difficile situazione attuale. Rispetto al 2013 sono cambiate molte cose: il clima di disaffezione verso la politica, la scissione. Le Primarie restano comunque il principale strumento democratico per scegliere la linea interna. Per Renzi è un buon risultato». 

Nel dettaglio, ad Ancona Renzi ha raggiunto il 72,3%. Sfiorato l'80% a Falconara, il confermato segretario vola anche a Fabriano (77,86%), Osimo (77,52%), Jesi (75,68%) e Senigallia (71,41%). Per Orlando voti consistenti arrivano dalla 2^ Circoscrizione di Ancona (41%) e da Barbara (32%). Emiliano raggiunge raramente percentuali in doppia cifra: il risultato migliore lo ottiene nel seggio unificato di Morro d'Alba e San Marcello con il 23,94%. «Per noi - conclude Badiali - è una base di partenza solida per affrontare i prossimi impegni. Le amministrative? Siamo fiduciosi: a Fabriano abbiamo una coalizione ampia e totalmente rinnovata mentre a Jesi possiamo contare un candidato di spessore». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd, la Provincia di Ancona sta con Renzi

AnconaToday è in caricamento