rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Politica Quartiere Adriatico / Via Carlo Maratta

Nuovo oratorio alla parrocchia Sacro Cuore, arrivano 100mila euro dalla Regione

Carlo Ciccioli e Marco Ausili (Fdi): «Un sostegno concreto per contribuire al recupero di un’area importante del quartiere Adriatico»

ANCONA ? Il quartiere lo aspetta da anni e adesso arriveranno anche soldi della Regione. Buone notizie per l'oratorio della parrocchia Sacro Cuore, in via Maratta, nel quartiere Adriatico. Stanziati ci sono 100mila euro. «Un sostegno concreto per contribuire al recupero di un?area importante del quartiere Adriatico di Ancona ? spiega Carlo Ciccioli, capogruppo di Fratelli di Italia in consiglio regionale e Marco Ausili, consigliere regionale dello stesso partito - per favorire la socializzazione in un ambiente sicuro per le nostre nuove generazioni ed aumentare il capoluogo di un contenitore culturale dove poter favorire la circolazione dello sport, di saperi e di cultura. Rompere il muro della disattenzione e della trascuratezza verso i giovani che, altrimenti, rischiano aggregazioni e condotte devianti». La cifra servirà a contribuire ai lavori in corso nel terreno adiacente la parrocchia per dar vita a un nuovo oratorio. «La Regione Marche a guida Francesco Acquaroli si è mostrata sensibile, fin da subito, alle esigenze delle nuove generazioni ? dicono Ciccioli e Ausili - mettendo in campo politiche finanziarie in grado di favorirne l?occupabilità, la socialità e il contrasto alle devianze. In tal senso, basti ricordare il nuovo finanziamento per gli oratori dei piccoli centri, oltre 900mila euro. Ad Ancona, nel quartiere Adriatico, si sta lavorando con nuovo impulso per la realizzazione di una struttura polifunzionale che potrà essere utilizzata da un bacino di utenza di oltre 10mila persone, prevalentemente giovani dai 6 ai 16 anni».

«Credo ? evidenzia Ciccioli ? che sia fondamentale per il nostro capoluogo regionale avere un centro dove i giovani possano sentirsi al sicuro, essere ascoltati, far crescere le loro potenzialità, confrontarsi con i coetanei e praticare sport. Attività che possono contrastare tutte quelle devianze giovanili dal bullismo, all?alcol, alle sostanze stupefacenti, di cui le cronache dei giornali riportano, purtroppo, quotidianamente». Ausili ha espresso parole di ringraziamento all'Arcidiocesi e alla Cei e al contributo dei fedeli, per aver fortemente creduto in questo progetto. «Anche la Regione ? sottolinea Ausili - ha voluto fare la sua parte per la realizzazione di un centro poliedrico con spazi per giovani e associazioni, un salone polifunzionale, aule didattiche, biblioteca multimediale, un cortile interno e il pallone pressostatico con campo da basket. Un progetto che si avvia alla conclusione e che diventerà un centro di attrazione specifico per i giovani, ma non solo. Un?area che si recupera dopo decenni e che rappresenterà un fiore all?occhiello per il quartiere Adriatico anche dal punto di vista sostenibile. I nostri giovani hanno bisogno di spazi, contenitori culturali, agorà, nei quali mettersi in luce le proprie peculiarità e specificità. Sono certo ? conclude ? che a beneficiare dell?oratorio sarà tutta Ancona in termini di socialità e vivacità culturale».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo oratorio alla parrocchia Sacro Cuore, arrivano 100mila euro dalla Regione

AnconaToday è in caricamento