rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

M5S: “Ancona capitale degli arbitrati scandalosi, razziati 1,5 miliardi”

I parlamentari marchigiani di M5S Agostinelli, Terzoni e Cecconi hanno presentato un'interpellanza per fare chiarezza sulla "indecorosa vicenda degli arbitrati concessi dai ministri Di Pietro e Matteoli a Longarini

I parlamentari marchigiani di M5S Donatella Agostinelli, Patrizia Terzoni e Andrea Cecconi hanno presentato un'interpellanza al presidente del Consiglio e al ministro delle Infrastrutture per fare chiarezza sulla "indecorosa vicenda degli arbitrati concessi dai ministri Di Pietro e Matteoli a Edoardo Longarini", già concessionario dei piani di ricostruzione di Ancona, Ariano Irpino e Macerata.

"Il Collegio arbitrale per le concessioni di Ariano Irpino e Macerata - ricorda Agostinelli - ha deliberato la condanna del ministero a pagare oltre 250 milioni di euro, cifra pignorata da Longarini bloccando il capitolo di spesa riguardante lo stanziamento statale per il trasporto pubblico locale in tutte le Regioni italiane”. Per la concessione di Ancona il Collegio "ha condannato lo Stato a pagare 1,2 miliardi di euro" e con separata ordinanza "si è autoliquidato il compenso per l'arbitrato: 12 milioni di euro". M5S porrà in essere "tutte le azioni necessarie affinché venga impedita questa razzia di circa 1,5 miliardi di euro degli italiani".

"Strano conclude Agostinelli - che il presidente Letta, alla ricerca di fondi per l'occupazione giovanile o per evitare l'innalzamento dell'Iva, non faccia sentire la propria opinione in proposito a quello che si sta configurando come uno dei più grandi sperperi nella storia d'Italia. O che il ministro Lupi, recentemente venuto nelle Marche, non abbia speso una sola parola sul 'regalo' miliardario a Longarini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S: “Ancona capitale degli arbitrati scandalosi, razziati 1,5 miliardi”

AnconaToday è in caricamento