menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Parcheggio San Martino, Altra Idea e 5 Stelle: «Solo traffico e smog in pieno centro»

A parlare, con un comunicato congiunto, i consiglieri comunali Francesco Rubini (AIC) e Gianluca Quacquarini (M5S)

«Dopo i vari annunci del nuovo Parcheggio San Martino e dopo la presentazione, in pompa magna, del progetto vincitore del concorso di idee ancora non si è svolto nessun incontro tra i residenti del quartiere e l'Amministrazione comunale. Crediamo, come più volte ribadito, che questo doveva essere il primo step da parte della Giunta: il coinvolgimento delle persone che risiedono dove andrà ad insistere il nuovo attrattore di traffico, che per noi rimane una soluzione fuori tempo e del tutto illogico in quel contesto». A parlare, con un comunicato congiunto, i consiglieri comunali Francesco Rubini (AIC) e Gianluca Quacquarini (M5S). 

«Ed, invece, ancora non sono stato coinvolti, ricevendo solo una vaga promessa di incontro, quando ormai l'iter sembra procedere in deirezione dell'inizio dei lavori. Noi, che abbiamo incontrato i residenti di via Torrioni e zone limitrofe a fine luglio, sappiamo quanta preoccupazione, giustamente, hanno per vivibilità del quartiere e per la loro salute. È la nostra stessa preoccupazione rispetto ad una soluzione che porterà solo traffico e smog in pieno centro, già di per se provato da questo annoso problema. Nell'incontro di fine luglio, e in altri recenti, hanno sempre rappresentato a noi consiglieri la loro convinta contrarietà alla realizzazione del parcheggio San Martino la cui posizione risulta totalmente inadatta e incongruente con il quartiere. In particolare i residenti, ripetiamo fino ad oggi mai interpellati da nessuno, hanno manifestato la loro incredulità di fronte alla possibilità paventata dal progetto vincitore della gara di idee organizzata da Mobilità e Parcheggi di realizzare un’uscita dal nuovo parcheggio proprio su Via Torrioni, nella strettoia in discesa che porta dritta alla scuola elementare Faiani. Una possibilità totalmente illogica che andrebbe ad impattare pesantemente sul quartiere da tutti i punti di vista: paesaggistico, ambientale e della sicurezza, con l’introduzione di una pericolosa mole di traffico in una zona dagli spazi stretti, con abitazioni prospicienti e tantissimi bambini frequentanti la scuola adiacente. Noi saremo sempre disponibili per fornire ai cittadini residenti tutto il sostegno possibile». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, un contagio a scuola: due classi in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento