Politica Porto

Parcheggio alla Mole e percorso turistico: i progetti del waterfront prendono forma

Cento posti auto nel parcheggio davanti la Mole messo a disposizione dell'Autorità Portuale, ascensore a Palazzo Anziani e riqualificazione urbana per superare la divisione tra porto e città con un percorso turistico

In arrivo 100 nuovi posti auto alla Mole Vanvitelliana e l'ascensore al Palazzo degli Anziani che collega piazza Dante con piazza Stracca, quindi il porto con il centro storico. Stanno cominciando a prendere forma i progetti che, almeno nelle intenzioni, serviranno a restituire alla città il porto e ad implementare un maggiore sviluppo turistico.  Sono state presentate dall'Autorità Portuale e dall'Amministrazione Mancinelli alla presenza di numerose associazioni di categoria, le nuove tappe legate al progetto Waterfront.

«L'Autorità Portuale ha deciso di mettere a disposizione il parcheggio della Mole. Sono 100 posti scoperti, solo per auto e sono a disposizione dei viaggiatori in transito per il porto e dei cittadini. Si trova di fronte al Lazzaretto che presto diventerà il fulcro della città per manifestazioni ed eventi- commenta il presidente dell'Autorità Portuale, Rodolfo Giampieri-. Stiamo lavorando per rendere viva Ancona. Questo è il contributo che l’Autorità Portuale vuole dare alla sempre maggiore richiesta di spazi di sosta in prossimità del centro città».

Il Parcheggio della Mole è già aperto ed è situato nella zona Mandracchio, tra la Mole e il mercato ittico in prossimità del passaggio a livello. Fino al 30 aprile il posteggio sarà gratuito. Dal primo maggio scatteranno tariffe competitive: 0,50 euro all'ora fino alle 20 e 0,80 euro all'ora dalle 20 alle 7 di mattina. Inoltre, c'è anche la possibilità di abbonamenti e per i turisti in transito nel porto è compreso un servizio di bus navetta gratuito tra la nuova biglietteria e la stazione marittima per l’imbarco.

«Il fronte mare si sta sviluppando, sta divenendo concreto. Sono in corso progettazioni e trasformazioni. Il completamento dell'ascensore da piazza Dante a piazza Stracca è la prosecuzione naturale del progetto crocieristico» spiega il sindaco Valeria Mancinelli. «L'ascensore è costato 1.400.000 euro, il tempo di percorrenza è di 27 secondi per 24 metri di dislivello, la capienza è di 17 persone. L'ascensore sarà attivato già da giugno e il servizio è gratuito. L'utilizzo dell'ascensore sarà controllato da 5 telecamere di videosorveglianza- riferisce l'assessore Urbinati-. proseguono inoltre i lavori della Pinacoteca. Il primo stralcio è terminato, il secondo terminerà nel 2015. Sono previsti anche interventi per il Palazzo degli Anziani e vorremmo rendere pedonale piazza Stracca».

Oltre all'ascensore vanno sistemate anche le zone archeologiche e il piede del Duomo dove gli edifici sia pubblici che privati avranno una destinazione coerente con il fronte mare. «Stiamo pensando se realizzare all'ex Nautico un grande parcheggio polmone a servizio dell'attività crocieristica e forse al primo piano realizzare una sorta di centro di accoglienza per i turisti» rivela il sindaco.

La realizzazione dello scalo crocieristico nel porto storico, si inserisce in una più ampia strategia di riqualificazione urbana vuole superare la divisione fra porto e città storica, attraverso una passeggiata che a partire dal molo nord potrà arrivare al Guasco fino a raggiungere il Parco del Cardeto. Il percorso individuato collega tutta una serie di oggetti di grande valore urbano, ma utilizzati in maniera non integrata.

«Verrà realizzato un Masterplan condiviso tra l’Amministrazione Comunale e l’Autorità Portuale per ridisegnare in chiave strategica il percorso turistico» afferma l'assessore Ida Simonella. Da ottobre inoltre, partirà il primo stralcio di lavori per il recupero della Mole con il finanziamento statale di 8.900.000 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio alla Mole e percorso turistico: i progetti del waterfront prendono forma

AnconaToday è in caricamento