Invasione di zanzare all'ospedale, Giancarli (Pd): «Disagi per pazienti e operatori»

Così il consigliere regionale Enzo Giancarli (Pd) riassume l'incontro che si è svolto la settimana scorsa, il 18 luglio, tra alcuni consiglieri regionali e i rappresentanti dell'Area vasta 2

«Abbiamo chiesto un progetto di bonifica per l'intera area ospedaliera». Così il consigliere regionale Enzo Giancarli (Pd) riassume l'incontro che si è svolto la settimana scorsa, il 18 luglio, tra alcuni consiglieri regionali e i rappresentanti dell'Area vasta 2. Al centro della riunione, alla quale hanno partecipato con lui il presidente della commissione sanità Fabrizio Volpini e la consigliera regionale Romina Pergolesi (M5s), l'annoso problema delle zanzare che d'estate invadono le camere e le corsie dell'ospedale Carlo Urbani di Jesi. «Occorre trovare una soluzione definitiva a un problema che si ripresenta periodicamente – sostiene Giancarli - Con il presidente della commissione sanità Volpini, che si è reso subito disponibile, e con la consigliera Pergolesi abbiamo incontrato il direttore dell'Area Vasta Maurizio Bevilacqua, il dirigente dell'ufficio tecnico Claudio Tittarelli e la dottoressa Sonia Bacelli della direzione sanitaria ospedaliera di Jesi».

Durante l'incontro è stato chiesto un progetto di disinfestazione e di risanamento della zona dove è edificata la struttura. «Siamo stati tutti d'accordo nel richiedere un progetto di bonifica dell'intera area ospedaliera, in particolare per il primo lotto, quello costruito tra la fine degli anni '90 e il 2000". E' in quella zona, infatti, che si concentrano i ristagni di acqua nei quali si riproducono gli insetti. "Da troppo tempo i pazienti e gli operatori sono costretti a convivere con questo disagio – conclude Giancarli – Una soluzione definitiva deve essere progettata quanto prima».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento