Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Stretta sulla movida in centro storico, dal 31 luglio al via la nuova ordinanza del sindaco

Sono queste le parole del sindaco di Osimo Simone Pugnaloni, che ha emanato una nuova ordinanza per regolamentare la movida serale in tutto il centro storico, alla luce delle ripetute segnalazioni di degrado e disagi nella zona

OSIMO - «Se dovessi spiegare ai nostri ragazzi il provvedimento che ho preso quest’oggi per regolamentare la movida serale in centro storico, lo farei con questa frase. Che la nostra città torni finalmente a vivere nelle sue vie principali è bellissimo. Che siano i giovani a scegliere di trascorrere lì le loro serate è altrettanto bello. Tutto questo nel limite del rispetto delle regole. Perché ci troviamo in un contesto collettivo e dobbiamo tenere presente le esigenze di tutti coloro che ne sono parte». Sono queste le parole del sindaco di Osimo Simone Pugnaloni, che ha emanato una nuova ordinanza per regolamentare la movida serale in tutto il centro storico, alla luce delle ripetute segnalazioni di degrado e disagi nella zona. 

D’accordo con gli esercenti coinvolti, l’ordinanza, in vigore dal 31 luglio al 30 agosto, prevede quindi una regolamentazione precisa rispetto al consumo di bevande per prevenire il degrado nelle ore notturne.

  • Dalle ore 21 alle ore 07 del mattino successivo, in tutta l’area del centro storico è vietato stazionare su suolo pubblico detenendo bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro aperti (bottiglie, bicchieri), fatta eccezione per le aree in concessione agli esercizi di somministrazione e bevande e a quelle immediatamente adiacenti.
  • È vietato l’abbandono in luogo pubblico o aperto al pubblico, fuori dai cestini pubblici e nella zona in concessione agli esercizi, di contenitori di bevande e cibi di qualsiasi genere.
  • Gli esercenti di somministrazione di alimenti e bevande del centro storico non possono vendere, per asporto, bevande alcoliche dalle ore 23 fino alle ore 07 del giorno successivo, fatta eccezione per l'asporto in bicchiere di plastica fino alle ore 01,30, mentre dopo le ore 02 è fatto divieto la somministrazione di qualsiasi alimento o bevanda. Gli esercenti dovranno inoltre cessare qualsiasi tipo di emissione sonora musicale effettuata con qualsiasi mezzo, sia all'interno che all'esterno del locale, entro le ore 24.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta sulla movida in centro storico, dal 31 luglio al via la nuova ordinanza del sindaco

AnconaToday è in caricamento