M5S, distributori di acqua pubblica: da mesi in Comune un’offerta per installarli gratis

Quattrini: “Cos’è che impedisce di realizzare un’opera così banale, già approvata dal precedente Consiglio comunale, che sta riscuotendo grande successo in altre città?”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Il cittadino normale, quello che lavora, paga le tasse e non ha tessere né "conoscenze", quando cerca di capire che cosa fa la politica per lui, per la sua famiglia, per la città dove abita, si trova improvvisamente a vivere una dimensione surreale e, come nel film “Amici miei”, si sente sparare ad ogni domanda una “supercazzola” in risposta.

Circa due anni fa il Movimento 5 stelle di Ancona preparò una mozione per installare in città distributori di acqua pubblica, così come accade con successo in altre città, per permettere ai cittadini di risparmiare e produrre meno rifiuti. (https://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/ancona/2011/12/mozione-per-la-promozione-dellacqua-del-rubinetto-e-installazione-di-distributori-in-citta.html).
 
A tal proposito in una commissione consiliare i vertici dell’azienda pubblica Multiservizi ci hanno informato che erano disponibili contributi per la realizzazione in Ancona di distributori di acqua pubblica ma che il Comune non aveva dato alcuna risposta alla loro comunicazione di disponibilità.
Nel frattempo erano arrivate richieste di altri Comuni, per cui i fondi per Ancona erano rimasti sufficienti per un solo distributore. La nostra mozione intanto veviva approvata nel giugno 2012. (https://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/ancona/2012/06/il-consiglio-comunale-approva-3-nostre-mozioni.html)
 
Ma come spesso accade nessuno procede all'istallazione del distributore e il M5S, in occasione della discussione sul Bilancio, fa approvare un emendamento per avere i fondi per finanziarne altri due.
Sono passati, giorni, settimane, mesi: il Sindaco si è dimesso, il Commissario prefettizio da noi sollecitato ha terminato il suo incarico, ma dei distributori di acqua pubblica, in città, non c’è nemmeno l’ombra.
 
Il Movimento 5 Stelle non si arrende e presenta ai primi di agosto un emendamento al Bilancio 2013 per riproporre il finanziamento dei distributori. La nuova amministrazione lo respinge motivando che i soldi servono a finanziare altre opere più importanti.
 
Dopo aver digerito questa motivazione, qualche giorno fa veniamo a conoscenza di una proposta inviata al Sindaco Mancinelli e all’Assessore Urbinati da parte di un'azienda privata che si è offerta di realizzare gratuitamente distributori d'acqua in Ancona. La proposta è stata inviata al Comune lo scorso mese di luglio, dunque, nel momento in cui abbiamo presentato l’emendamento per reperire fondi per i distributori, il Sindaco e l’Assessore avevano già ricevuto l’offerta gratuita. Bastava dire che c’era questa offerta e avremmo ritirato l’emendamento invece di farlo bocciare per mancanza di disponibilità di fondi.
A questo punto una domanda sorge spontanea al cittadino normale, sgomento e spossato dalle "supercazzole" della politica: cos’è che impedisce di realizzare un’opera così banale, già approvata dal precedente Consiglio comunale, che sta riscuotendo grande successo in altre città?
In questa città sembra impossibile fare qualcosa di buono per i cittadini."

Andrea Quattrini
MoVimento 5 Stelle

Torna su
AnconaToday è in caricamento