Politica

Salesi, la Regione: “C'è una sola posizione: il nuovo ospedale pediatrico si fa”

Mezzolani, Marcolini e Busilacchi: "Serve sforzo unito e condiviso tra Regione, Azienda ospedaliera e Comune. Una rottura tra istituzioni sarebbe deleteria e incomprensibile, chi la favorisse se ne assumerebbe le responsabilità"

Archivio

Gli assessori regionali alla Sanità Almerino Mezzolani e al Bilancio Pietro Marcolini insieme al consigliere regionale Gianluca Busilacchi presidente della Commissione Salute attraverso una nota congiunta dichiarano:

“Si è veramente lieti che il Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, sia tornata sui suoi passi e sia disponibile a partecipare ai prossimi incontri che si faranno per il Salesi, contrariamente a quanto da lei sostenuto in V commissione.

Questo conferma quanto più volte sostenuto dalla Regione Marche sull’importanza di un percorso collaborativo e costruttivo tra istituzioni che hanno un comune obiettivo: costruire il prima possibile il nuovo Ospedale pediatrico regionale.

Per gli incontri che ci saranno in futuro non vi è bisogno di dirette streaming perché tutte le riunioni della Commissione Salute della Regione Marche sono registrate e i relativi verbali, trascritti, possono essere resi pubblici in qualsiasi momento.

Dal resoconto della riunione della V commissione dedicata al Salesi, risulta evidente che la Regione abbia una sola posizione: fare il nuovo Salesi. Un obiettivo che sta a cuore a tutti: Regione, Comuni, cittadini.

E' chiaro che per il raggiungimento di un obiettivo così importante, in una fase di forti difficoltà per la finanza pubblica e di crescenti tagli per Regioni e Comuni, sono necessarie due condizioni: la valorizzazione degli immobili da parte del Comune di Ancona e la paziente e tenace collaborazione istituzionale tra tutti i soggetti coinvolti.

Solo con uno sforzo unito e condiviso tra Regione, Azienda ospedaliera e Comune infatti, si avrà la forza necessaria a realizzare una struttura ritenuta strategica e fondamentale per la cura dei bambini. Una rottura tra istituzioni che condividono il medesimo obiettivo sarebbe quindi non solo deleteria, ma anche incomprensibile e chi la favorisse se ne assumerebbe le responsabilità.

Il sistema sanitario delle Marche garantisce ai propri cittadini e a tutti gli assistiti, cure migliori e tempestive. Il Salesi è e sarà sempre punto di eccellenza in questo sistema”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salesi, la Regione: “C'è una sola posizione: il nuovo ospedale pediatrico si fa”

AnconaToday è in caricamento