Sanzioni per chi mendica con un animale domestico, Rubini: «Scelta vergognosa»

Il capogruppo SEL-Ancona Bene Comune: «Il nuovo regolamento sugli animali domestici cela un vergognoso attacco a chi è costretto a vivere da mendicante»

Mendicante con un cane (foto d'archivio)

«Il nuovo regolamento sugli animali domestici in discussione in questi giorni nelle stanze del Comune di Ancona e presto nella sala del consiglio comunale contiene una norma che, dietro la finta volontà di tutelare gli animali, cela un vergognoso attacco a chi, indigente, è costretto a vivere da mendicante». Così Francesco Rubini, capogruppo SEL-Ancona Bene Comune.

«Il regolamento infatti prevede aspre sanzioni economiche per chiunque dovesse essere beccato nell'atto di mendicare in compagnia di un animale domestico ed addirittura il sequestro. Misure repressive non solo dal carattere vistosamente securitario, ma evidentemente illogiche e inefficaci: che multa potrà mai pagare una persona ridotta in totale povertà?»«

«Ma sopratutto - conclude - che senso ha togliere a soggetti di questo tipo l'animale domestico da compagnia che spesso altro non è che l'ultima ancora di salvataggio per delle esistenze al limite della sopravvivenza? Il timore più che fondato è che dietro un regolamento così formulato ci sia ancora la volta il tentativo bislacco di trasformare i problemi sociali in questioni di ordine pubblico. Non saranno certo delle stupide misure repressive a migliorare la vita di persone ed animali costretti a vivere ai margini della società. Ancora una volta dunque si colpiscono i poveri invece che la povertà. Per queste ragioni annunciamo la nostra ferma opposizione al regolamento e il nostro conseguente voto contrario».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento