Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica

Acquaroli critica il governo sul nuovo Dpcm: «Crea paura e allarme agli operatori commerciali»

Così il governatore delle Marche Francesco Acquaroli ospite, in collegamento, della trasmissione Agora' su Rai3

Francesco Acquaroli

ANCONA - Delle novità introdotte dall'ultimo Dpcm sulle attività economiche ha parlato il governatore delle Marche Francesco Acquaroli ospite, in collegamento, della trasmissione Agora' su Rai3.

«Limitare la possibilità di incontrarsi con amici e parenti o chiudere i ristoranti dopo la mezzanotte, sono restrizioni che preoccupano tanti dal punto di vista economico- dice Acquaroli-. Anche e soprattutto perchè non si riesce a capire la ratio. Prima delle 24 il virus non girerebbe e poi dopo le 24 gira? Mettere in campo azioni che creano paura e allarme tra operatori commerciali credo possa ingenerare meccanismi pericolosi». Per il neo governatore, da una parte, serve «buon senso e rispetto delle regole, delle norme e delle procedure» e, dall'altra, occorre «essere cauti sostenendo azioni di prevenzione forti», ma al contempo è «altrettanto importante non penalizzare le nostre attivita' economiche».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquaroli critica il governo sul nuovo Dpcm: «Crea paura e allarme agli operatori commerciali»

AnconaToday è in caricamento