Politica

Il viceministro Nencini ad Ancona: «Uscita Ovest entro il 2020»

Tempi di realizzazione certi, 100% investimenti privati, pedaggi già decisi, ma soprattutto resta l'autonomia del porto dorico. Ecco cosa ha detto il viceministro Riccardo Nencini ad Ancona

Tempi di realizzazione certi, 100% investimenti privati, pedaggi già decisi. Ma soprattutto l’autonomia del porto dorico che non verrebbe sacrificata. E’ questo il quadro delineato ieri in consiglio comunale dal viceministro Riccardo Nencini sull’uscita Ancona Ovest. «Il corridoio scandinavo mediterraneo privilegia, nella portualità adriatica, il sistema di porti esistenti e tra questi le condizioni di Ancona sono migliorate - ha spiegato Nencini - Ma insieme al corridoio c’è una serie di opere come la Quadrilatero e la Fano-Grosseto, che vanno letti in una cornice unica. L’uscita ovest serve naturalmente ad alleggerire traffico cittadino, ma non può che essere letta in una cornice più ampia di sviluppo». Dunque l’opera sembra una certezza. I tempi? 27 mesi per la progettazione, 45 mesi per i lavori e 6 per i collaudi. Tra tutto il corridoio Ancona Ovest potrebbe essere pronto massimo per il 2021, con 480 milioni di investimenti privati e un pedaggio di 24 centesimi a Km per le auto e 48 per i mezzi pesanti. E di fronte alle proteste di chi vede l’opera come inutile o dannosa ha risposto: «Questa opera è una priorità per rientra in una strategia di corridoi internazionali e europei». Dunque, se la Corte dei Conti dovesse avallare la convenzione Interministeriale, il cantiere avrà tutte le carte in regola per partire. 

Il sindaco Valeria Mancinelli, anche in riferimento ad alcune perplessità sull’appalto espresse dal Movimento 5 Stelle o sull’utilità come detto da Sel, ha detto: «Vigileremo». Poi sui tempi ha fatto capire che i tempi di un’opera così sono apprezzabili in un paese come il nostro. 

LE REAZIONI. Le prime ad arriva re sono quelle di Sel e Ancona Bene Comune: «Il mantra vuole convincere tutti che, per quanto riguarda il trasporto delle merci, non esiste altra possibilità rispetto al traffico su gomma. Una visione che denota la totale subalternità culturale delle classi dirigenti di questo paese ad un modello di sviluppo ormai superato dalla storia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viceministro Nencini ad Ancona: «Uscita Ovest entro il 2020»

AnconaToday è in caricamento