menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Natale a Falconara, l'assessore Signorini risponde alle critiche

Il controbilancio 2015 stilato da Falconara Bene Comune mette alla gogna la giunta Brandoni. E così il sindaco esorta gli assessori alla replica. Signorini: «Falso che il Comune abbia speso 45mila euro per il Natale»

Arrivano le prime repliche alla lunga lista di critiche stilata da Falconara Bene Comune/Cittadini in Comune e resa pubblica nel corso della conferenza stampa di fine anno delle civiche. Un contraltare a quella organizzata dalla giunta pochi giorni prima. A "stimolare" gli assessori, l'esortazione dello stesso sindaco Brandoni a rispondere, ognuno per la propria competenza, alle accuse di Riccardo Borini, consigliere uscente, nel passaggio del testimone a Lara Polita che gli subentrerà in consiglio.

Ha iniziato ieri l'assessore a Cultura e Turismo, Stefania Signorini. Chiamata in causa da quelli che gli attivisti delle civiche d'opposizione hanno inserito alla voce "spese assurde 2015". Gli eventi natalizi. "Circa 45.000 euro la spesa per gli eventi natalizi 2015 – si legge nella nota diramata nel dopo conferenza stampa - Si poteva programmare senz’altro qualcosa contenendo le spese e favorendo iniziative culturali e sociali".

«Questo dato però – replica la Signorini - non corrisponde alla verità: l’amministrazione comunale, per organizzare una serie di iniziative che si snodano dall’8 dicembre fino al 6 gennaio, non ha superato i 15mila euro. Gli altri contributi, pari a circa 30mila euro, sono stati sostenuti da oltre 108 commercianti e dagli sponsor individuati dagli stessi esercenti. Quello che mi preme ribadire è che questa serie di iniziative costituiscono un ampio progetto nato dalla reiterata condivisione di idee fra amministrazione, commercianti, associazioni culturali e scuole". Sulla stessa linea la presidente di I Love Shopping, l'associazione che raduna i commercianti falconaresi, Simona Greco: “A Falconara, come non mai, c’è una collaborazione stupenda fra commercianti e amministrazione, collaborazione che, non nascondo, ci invidiano un po’ tutti i territori limitrofi; si respira un bel clima grazie a questo costante dialogo fra il Comune e noi esercenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento