Muro sul mare, Falconara dice no a qualsiasi tipo di barriera

Il sindaco di Falconara Stefania Signorini ribadisce la posizione dell'amministrazione comunale

Rendering del muro

"Falconara non accetterà alcuna proposta che preveda l'installazione di barriere lungo la ferrovia, che queste siano alte quattro oppure otto metri". Il sindaco di Falconara Stefania Signorini ribadisce la posizione dell'amministrazione comunale, già chiarita in passato in occasione di dichiarazioni dei vertici di Rfi, rispetto al progetto proposto dalla società ferroviaria per abbattere l'inquinamento acustico.

"Nel breve periodo - aggiunge il primo cittadino falconarese - chiediamo che per abbattere il rumore si intervenga alla fonte con la sostituzione dei binari e del materiale rotabile, in particolare dei treni merci che vanno adeguati alle normative europee. Nel lungo periodo sosteniamo il progetto di arretramento della ferrovia, che libererebbe le nostre coste da una infrastruttura già impattante, perché separa molte città dalla spiaggia. Anche se di altezza inferiore, le barriere fonoassorbenti resterebbero un 'muro sul mare', che arrecherebbe comunque danni ambientali e paesaggistici al nostro territorio e limiterebbe la capacità di programmazione urbanistica delle amministrazioni locali. Chiediamo una nuova normativa che privilegi soluzioni diverse dal 'muro'"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Va in overdose dietro la chiesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento