rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Disagio psicologico, mozione del Pd: «Regione garantisca risorse per la tutela»

Il consigliere regionale del Partito Democratico Fabrizio Cesetti ha presentato la mozione sottoscritta dall’intero gruppo assembleare del Pd

Accogliendo le sollecitazioni dei Giovani Democratici del fermano e delle Marche, questa mattina il consigliere regionale del Partito Democratico Fabrizio Cesetti ha presentato una mozione sottoscritta dall’intero gruppo assembleare del Pd affinché la Regione Marche introduca il servizio dello psicologo nelle azioni a tutela della salute mentale dei cittadini. «Molte regioni come Lombardia e Lazio – sostiene Cesetti – si stanno dotando di strumenti volti a salvaguardare la salute mentale e a intercettare forme di disagio psicologico che, tra l’altro, in concomitanza della pandemia da Covid-19 si sono acuite in tutte le fasce d’età della popolazione, dai giovani ai più anziani. È dunque opportuno che anche la Regione Marche si attivi immediatamente su questo fronte, considerato poi che questo delicato tema è stato oggetto di una risoluzione votata all’unanimità dal consiglio regionale, sebbene poi la giunta, in sede di bilancio, non abbia stanziato adeguate risorse».

Ed è proprio questo l’obiettivo che i dem intendono perseguire: colmare il vuoto dei finanziamenti venutosi a creare nel bilancio di previsione 2022-2024 approvato dal centrodestra lo scorso dicembre. «La mozione che abbiamo depositato – spiega Cesetti – contiene impegni precisi. Anzitutto quello di stanziare e garantire le risorse necessarie per le prestazioni erogate a tutela della salute mentale e della prevenzione del disagio psichico per i giovani e le fasce più fragili della popolazione, anche incrementando i trasferimenti all’Asur. In secondo luogo, chiediamo che siano avviate sperimentazioni per l’introduzione dello psicologo delle cure primarie nei servizi offerti sia dalle strutture pubbliche che private. Infine, vogliamo che la giunta regionale favorisca l’inserimento delle psicologhe e degli psicologi nei presidi territoriali, con l’obiettivo di rispondere al bisogno della popolazione di accedere a prestazioni psicologiche a bassa soglia, promuovere in maniera più efficace il benessere psicologico dei cittadini e valorizzare l’appartenenza della dimensione psicologica all’ambito delle cure primarie».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagio psicologico, mozione del Pd: «Regione garantisca risorse per la tutela»

AnconaToday è in caricamento