menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mirko Bilò

Mirko Bilò

Milleproroghe, Bilò (Lega): «Castelli accelera la ricostruzione? Noi ci siamo»

Lo dichiara per il gruppo consiliare della Lega il vicepresidente del Mirko Bilò a margine del consiglio regionale in cui la Lega ha ancora una volta portato in discussione il tema della ricostruzione

ANCONA – «Siamo soddisfatti per l’inserimento nel DL Milleproroghe degli emendamenti a favore dei terremotati per i quali i parlamentari della Lega Patassini e Marchetti hanno portato avanti l’ultima, in ordine di tempo, delle tante battaglie combattute al fianco dei cittadini del cratere dopo il sisma del 2016. Cogliamo l’occasione di questo nuovo importante traguardo per condividere con l’assessore Castelli la necessità di tenere i fari puntati sulla ricostruzione e, come lo stesso assessore ha dichiarato alla stampa, di accelerarla in ogni modo. La Lega al governo nazionale e regionale è pronta, come sempre a dare tutto il suo sostegno perché le nostre comunità terremotate tornino ad essere il fulcro e l’orgoglio dell’identità storica delle Marche». Lo dichiara per il gruppo consiliare della Lega il vicepresidente del Mirko Bilò a margine del consiglio regionale in cui la Lega ha ancora una volta portato in discussione il tema della ricostruzione con una mozione programmata prima che fossero recepite dal parlamento alcune delle istanze su cui si intendeva sollecitare l’azione del Governo centrale.

«Grazie alla Lega le maxi bollette saranno rateizzate in 120 mesi e sugli immobili inagibili non si pagheranno anche per tutto il 2021. Ottenuta anche l’esenzione per le SAE - ricorda il vicepresidente Bilò - Sono stati esclusi dal computo ISEE gli immobili inagibili consentendo agli abitanti del cratere di non essere penalizzati nell’usufruire delle agevolazioni in essere per tutti i cittadini. Inoltre, sono stati introdotti l’impignorabili tàfino al 2023 dei contributi per la ricostruzione, esenzione dalle imposte di bollo e registro e dall'imposta per le insegne commerciali e della tassa di occupazione di suolo pubblico per le attività commerciali e di ristorazione. Come Lega Marche non mancheremo di fare la nostra parte in Regione contribuendo a quel cambio di passo che la ricostruzione attende da tempo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento