Sostegno per microeventi e made in Italy, via libera all'ordine del giorno di Fdi e Mns-Lega

Il Consiglio comunale di Ancona ha approvato con voto unanime dei presenti l'Ordine del giorno di Fratelli d'Italia e Movimento Nazionale per la Sovranità-Lega per sostenere microeventi in città

Foto di repertorio

«La difesa della nostra Patria passa anche per la difesa dei nostri prodotti, richiesti e invidiati da tutto il mondo, così come la tutela della nostra economia locale non può prescindere dalla ripartenza di microeventi in tutte le zone della città e dalla necessità di rilanciare gli acquisti in centro» hanno detto i Consiglieri comunali proponenti Angelo Eliantonio (Fratelli d'Italia), Marco Ausili, Maria Grazia De Angelis e Antonella Andreoli (MNS-Lega).

«Le criticità economiche derivanti dall’emergenza Coronavirus, in particolare per i settori del commercio, dell’artigianato e delle imprese locali avranno un impatto sensibile sul centro commerciale naturale della città già da tempo in crisi, a tal punto da spingerci già lo scorso Febbraio a chiedere un Consiglio monotematico sul tema. Inoltre contestualmente, compatibilmente con le disposizioni in materia di distanziamento sociale, sarà fondamentale trovare presto nuove soluzioni per contribuire alla realizzazione di eventi. Grazie al nostro testo la Giunta Mancinelli si impegnerà a sostenere e semplificare l’organizzazione di microeventi in tutto il territorio comunale oltre ad adoperarsi nell'ideare una campagna di sensibilizzazione per incentivare gli acquisti nel centro città, tutelando il centro commerciale naturale di Ancona sostenendo la necessità di comprare “made in Italy” per aiutare le nostre imprese locali. Queste sono le nostre azioni concrete per fronteggiare l'immobilismo di una Giunta comunale del PD nemica del commercio locale e delle nostre produzioni nazionali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento