Marche zona arancione, Bordoni (Civiche): «Comune sospenda pagamento stalli blu»

Le liste civiche ritengono necessario chiedere, già da lunedì 16, la sospensione del pagamento dei parcheggi delimitati dalle strisce blu

Monica Bordoni

Dalla mezzanotte di oggi passiamo le Marche passano alla zona Arancione, che significa quindi limitazione degli spostamenti fuori dal Comune, ponendo attenzione anche a limitare gli spostamenti all’interno del Comune stesso, accompagnata alla riduzione fino al 50% della capienza delle persone sui mezzi pubblici e quindi anche del tiramisù se si pensa specificatamente ad Osimo. Per questo motivazioni le liste civiche ritengono necessario chiedere, già da lunedì 16, la sospensione del pagamento dei parcheggi delimitati dalle strisce blu, per tutta la durata del periodo in zona arancione ed eventualmente rossa.

«Riteniamo possa essere un segnale utile come incentivo per tutti gli osimani che hanno bisogno di spostarsi per lavoro o per necessità urgenti evitando così di sovraffollare i mezzi pubblici o restare per ore in fila per entrare nel tiramisù, - spiega Monica Bordoni - dunque riducendo il rischio contagio. Una risposta doverosa che questa amministrazione deve dare anche nei confronti di quei commercianti che rimarranno aperti ma che avranno un importante calo della clientela. La tutela della salute prima di tutto, senza dimenticare di essere al fianco delle categorie più penalizzate in questo triste e momento.Ci auguriamo pertanto che l'amministrazione comunale raccolga il nostro appello senza divisioni politiche».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento