Politica

Marche, il Movimento per la sovranità nazionale difende la caccia: «Attività già regolata»

A spiegarlo è il coordinatore regionale del Movimento per la sovranità nazionale Giovanni Zinni e il consigliere comunale di Ancona Marco Ausili

Foto di repertorio

«Attività venatoria già estremamente regolata e fondamentale nella gestione del territorio». A spiegarlo è il coordinatore regionale del Movimento per la sovranità nazionale Giovanni Zinni e il consigliere comunale di Ancona Marco Ausili, in risposta all’interrogazione presentata in sede di Consiglio regionale dal gruppo dei Verdi, con la quale si ipotizzava una sospensione della caccia in ragione dell’emergenza Coronavirus. 

«L’intervento dei Verdi è assolutamente pretestuoso, serve solo a criticare, ancora una volta, la caccia, che invece è una delle attività più sicure in relazione dell’emergenza sanitaria, svolgendosi con un naturale distanziamento e negli spazi aperti. Ricordiamo anche che la caccia è giustamente già estremamente regolata e svolge una funzione fondamentale nella gestione del territorio e della fauna selvatica, muovendo tra l’altro un indotto economico sostanzioso che, in un periodo di difficoltà economica come questo, non possiamo perdere».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche, il Movimento per la sovranità nazionale difende la caccia: «Attività già regolata»

AnconaToday è in caricamento