Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Marche, via libera al progetto del nuovo Salesi: la Giunta approva la delibera

La giunta regionale ha approvato il progetto del nuovo ospedale pediatrico all'Umberto I: 49 milioni di euro all'interno della cittadella sanitaria di Torrette

Luca Ceriscioli

Un altro passo verso il trasferimento del Salesi dall'attuale sede nel Quartiere Adriatico di Ancona alla cittadella sanitaria di Torrette. La giunta Ceriscioli ha approvato la delibera che dà il via al progetto del nuovo pediatrico anconetano. Secondo le previsioni, il sesto piano di Torrette ospiterà ostetricia, ginecologia e neonatologia. Più, sarà realizzata una nuova struttura autonoma per gli ambulatori. Costo dell'investimento: 49 milioni di euro. «Con questa delibera – spiega il presidente regionale Luca Ceriscioli - onoriamo il patto con la città di Ancona dando al Salesi una prospettiva di certezza. Con il nuovo progetto l’ospedale pediatrico manterrà la sua autonomia e il suo carattere di eccellenza». Secondo la Regione si tratta di "Un passaggio importante che permetterà di inviare al Ministero la nuova riformulazione per ottenere la proroga dei 22 milioni di fondi statali da parte del ministero della Salute».

Novità anche per quanto riguarda la riorganizzazione e la riqualificazione delle case della salute. Tredici in tutte le Marche – Sassoferrato, Chiaravalle e Loreto per quanto riguarda la provincia di Ancona – hanno ottenuto il via libera della giunta. L'iter del riordino dovrà terminare entro la fine dell'anno. La giunta ha recepito le indicazione dei consiglieri regionali della Commissione Sanità per «il passaggio graduale dai posti letto di lungodegenza/riabilitazione a quelli di cure intermedie entro il 31 dicembre 2016». La giunta ha previsto inoltre, per i punti di primo intervento, un servizio h24 per i codici verdi e bianchi attraverso l'attivazione graduale di ambulatori. «Gli ospedali di comunità – esulta Ceriscioli - diventano il fulcro su cui si poggia la riorganizzazione della medicina del territorio. Nel corso di questo anno saranno sottoscritti accordi tra Asur e medici di medicina generale che potranno associarsi e operare direttamente nelle strutture, erogando anche servizi di assistenza primaria, compresa la continuità dell'assistenza e garantendo la presenza di medici h24 in tutte queste tredici strutture».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche, via libera al progetto del nuovo Salesi: la Giunta approva la delibera

AnconaToday è in caricamento