Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Eliambulanza, verso il servizio h24 ma il personale protesta: «Nessuna indennità»

La Regione vuole il notturno per gli elicotteri del 118 ma crescono i malumori tra il personale. Il Tribunale del Lavoro però dà loro torto. Lavoratori pronti all'appello

Entro dicembre 2016 le eliambulanze marchigiane – di base ad Ancona e a Fabriano – garantiranno il servizio anche nelle ore notturne e in condizioni meteo di scarsa visibilità. Lo ha annunciato la Regione che ha incaricato l'azienda ospedaliera universitaria di Ancona di provvedere alla gara d'appalto. Non mancano tuttavia i mal di pancia da parte del personale del 118 a causa dell'assenza, in busta paga, dell'indennità di rischio. Una voce che è stata loro corrisposta fino a dicembre 2013 ma che successivamente è stata annullata con tanto di restituzione delle spettanze già maturate. Il motivo? L'indennità non è prevista nel contratto nazionale di lavoro come confermato dal Tribunale del Lavoro con una sentenza emessa dal giudice Arianna Sbano ha respinto il ricorso di 36 tra medici, infermieri ma anche dipendenti ed ex dipendenti. I lavoratori, difesi dall'avvocato Paolo Campanati, annunciano appello. 

La Regione tira comunque diritto. «I direttori del servizio Sanità e Protezione Civile attiveranno un gruppo di lavoro per individuare siti di atterraggio idonei e certificati per il volo notturno» si legge in una nota. Elicotteri che continueranno a coprire anche l'Umbria grazie al protocollo d'intesa tra le due regioni. «Vogliamo garantire sicurezza a tutti i cittadini marchigiani – spiega il governatore Luca Ceriscioli – L’esigenza è quella di fornire assistenza immediata per le patologie che richiedono interventi rapidi per le disfunzioni tempo dipendenti, come i traumi e l’ictus, possibile solo con una centralizzazione del servizio h24. In questa maniera si riducono i tempi del soccorso, soprattutto per le aree più disagiate, e si migliora l’assistenza al paziente». Sempre la Regione prevede un incremento dell'organico: tre anestesisti e tre infermieri, oltre a un aumento complessivo della spesa stimabile in 1,6 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eliambulanza, verso il servizio h24 ma il personale protesta: «Nessuna indennità»

AnconaToday è in caricamento