Delegazione Anci dal premier Conte per discutere di manovra

Nel dettaglio i comuni avranno 100 milioni del mancato taglio DL66 con un percorso di recupero nei prossimi anni di tutti i 564 milioni

Mangialardi e Decaro

ROMA - «Missione compiuta. L'incontro avuto con il premier Conte e il Ministro Gualtieri dalla delegazione Anci guidata dal presidente Antonio Decaro con la presenza di Maurizio Mangialardi, coordinatore nazionale dei Presidenti delle Anci Nazionali, ha prodotto risultati rassicuranti e soddisfacenti per i Comuni evitando una stretta sulle risorse per i Comuni». A parlare è Maurizio Mangialardi, coordinatore nazionale dei presidenti delle Anci. 

Nel dettaglio i comuni avranno 100 milioni del mancato taglio DL66 con un percorso di recupero nei prossimi anni di tutti i 564 milioni. Il Fondo garanzia debiti commerciali è spostato al 2021 che libera risorse per circa 2 milioni di euro. Il Fondo Crediti Dubbia Esigibilità (Fcde) sale al 90% per chi rispetta tempi pagamento. Inoltre una buona notizia per i sindaci: sarà di 1500 euro netto circa l'emolumento per i sindaci piccoli comuni. Per il Presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi: «Il lavoro svolto dall'Anci ci consenta oggi di comunicare ai colleghi sindaci buon risultati per la gestione e per i bilanci dei comuni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento