menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manifattura Tabacchi è fallita, Rifondazione Comunista: «Non può finire così»

Così Rifondazione Comunista Chiaravalle, che ha espresso la sua solidarietà ai lavoratori della Manifattura Tabacchi

«Potrebbe essere l’epilogo, un triste e doloroso epilogo per la Manifattura Tabacchi di Chiaravalle. Da sempre il simbolo e l’anima della città, da oltre un decennio, dopo l privatizzazione, passata di mano in mano tra speranze ed incertezze con sempre meno lavoratori  che hanno vissuto i calvari della cassa integrazione e dei contratti di solidarietà». Esordisce così Rifondazione Comunista Chiaravalle, che ha espresso la sua solidarietà ai lavoratori della Manifattura Tabacchi.

«Dobbiamo mettere in campo tutte le forze perché ciò non avvenga, dobbiamo mobilitare tutta la città attorno a quella fabbrica e a quei lavoratori troppe volte lasciati soli, troppe volte rassicurati da false promesse e da falsi garanti. Rifondazione c’è, come c’è sempre stata, pur con i suoi limiti e le sue debolezze, ma sempre pronta a testimoniare impegno e verità. Non è questo il tempo delle polemiche ma oggi ci ricordiamo quando, soli, ammonivamo contro la privatizzazione mentre tutti gli altri ,dalle istituzioni ai sindacati ne cantavano le lodi, quando chiedevamo garanzie per la città e alternative occupazionali e tutti gli altri ci additavano come Cassandre. Ecco a costoro chiediamo quell’ impegno e quella  serietà che mai hanno avuto e  le scuse  per le sciatterie e la superficialità di allora. Oggi la vertenza è più difficile, la sentenza del tribunale lascia pochi margini e comunque non può essere foriera per nuovi sacrifici dei lavoratori come ricatto di questa o altre proprietà. La vertenza Manifattura deve diventare la vertenza Chiaravalle e coinvolgere tutte le istituzioni, a cominciare dal Governo, ad assumere impegni. Un invito quindi ai lavoratori tutti e alle Rsu, portate in città la vostra dignità, le vostre proposte, la vostra rabbia, costruiamo insieme, nel territorio la vertenza. Tutti uniti, lavoratori e cittadini , potremmo farcela».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento