Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Mangialardi (Anci Marche): la fusione di tre Comuni fa storia. Nelle Marche pronte altre fusioni

Pronti alla fusione infatti anche tre comuni nell'alto Montefeltro: si tratta di Belforte all'Isauro, Piandimeleto e Lunano distanti tra loro poco più di 5 Km

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

ANCONA - "Non è solo il fatto in sè, ma la fusione di Castel Colonna, Monterado e Ripe fa davvero storia".
Così Maurizio Mangialardi, presidente di Anci Marche, ha salutato la nascita del nuovo comune di Trecastelli nell'entroterra senigalliese sancita dal Consiglio Regionale delle Marche.
"Si tratta di un fatto storico - ha aggiunto Mangialardi - perchè, al di là della notizia curiosa e di cronaca, evidenzia la lungimiranza di un atto coraggioso coerente con la strada intrapresa dai sindaci votata alla razionalizzazione dei costi e all'ottimizzazione dei servizi che da sempre hanno caratterizzato i comuni." "In una situazione drammatica come quella che stiamo vivendo - ben vengano iniziativa come queste e nella nostra regione ci sono iter avviati anche per la fusione di altre realtà.

Pronti alla fusione infatti anche tre comuni nell'alto Montefeltro: si tratta di Belforte all'Isauro, Piandimeleto e Lunano distanti tra loro poco più di 5 Km. Dopo gli incontri e l'aver portato la proposta in consiglio comunale, le pratiche verranno mandate in consiglio regionale in attesa della promulgazione del referendum nel prossimo autunno.

Alle battute iniziali invece l'iter di fusione tra i comuni di Colbordolo, Tavullia, Montelabbate, Sant'Angelo in Lizzola e Monteciccardo, Sant'angelo in Lizzola sempre nel pesarese, verso quello che sarà il comune di Pian del Bruscolo.

Fino al 31 dicembre Castel Colonna, Monterado e Ripe resteranno in vita come municipalità mentre dal 1 gennaio 2014 nascerà Trecastelli che sarà retto da un commissario fino alle elezioni primaverili che nomineranno il sindaco e il consiglio comunale. "Non dimentichiamo poi - ha concluso il presidente dell'Associazione dei comuni delle Marche - che la fusione porterà benefici economici a Trecastelli, che diventa, con i suoi 8 mila abitanti complessivi, dopo Senigallia il 2' comune più popolosa della vallata del Misa e Nevola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangialardi (Anci Marche): la fusione di tre Comuni fa storia. Nelle Marche pronte altre fusioni

AnconaToday è in caricamento