Politica

Filo diretto col sindaco Mancinelli: si scatena l'ironia dei consiglieri

«Bene hanno fatto 3 Consiglieri di maggioranza ad ironizzare con tanto di mail ufficiale ove annunciavano con tanto di foto la loro disponibilità a parlare con i cittadini dalle 8 alle 18» scrive D'Angelo in una nota stampa

Al via al filo diretto tra i cittadini e il sindaco Valeria Mancinelli, tutti gli ultimi mercoledì del mese per due ore. Ma se alcuni consiglieri comunali come Massimo Mandarano, Roberto Grelloni, Diego Urbisaglia e Daniele Berardinelli ci credono poco che dall'altra parte della cornetta possa davvero rispondere il sindaco. E così ieri si è scatenata l'ironia dei 4 consiglieri comunali anconetani (di cui 3 di maggioranza), che hanno spedito una mail ufficiale ai loro colleghi con dentro una foto: l'immagine di loro 4 abbracciati sulle mura di Brecce Bianche con scritto vicino l'hashtag #quartierinuovi. Una gag con cui avrebbero annunciato la loro disponibilità a parlare con i cittadini tutti i giorni dalle 8 alle 18.

Sulla questione poi interviene seriamente il consigliere comunale Italo D'Angelo (La Tua Ancona), che con una nota stampa fa sapere: «Diciamo che dopo aver ridotto il Consiglio Comunale ad una semplice rappresentanza notarile, ove il Sindaco o gli Assessori comunicano ai Consiglieri quello che nei giorni precedenti hanno già comunicato alla stampa, peraltro solo a quella considerata amica , ora il Sindaco Mancinelli ci regala un'altra chicca: il filo diretto con i cittadini 2 ore ogni ultimo mercoledì del mese. A me la grande novità sembra una portata in giro. Bisognerà scriverlo in agenda così ci si ricorderà 
del fortunato mercoledì in cui il cittadino, magari gravato dalle tasse o senza lavoro potrà, dopo 100 telefonate, parlare con il suo amato Sindaco e chiedergli aiuto. Che questa sia un'altra idea che venga da Torino? Ricordo quando vi ho abitato che Chiamparino andava in Comune con la 500, parcheggiava al centro e si fermava a parlare con quanti lo fermavano. Ad Ancona, o  meglio in Ancona come piace venga detto agli ancunetà, la cosa è diversa: dopo 2 anni di isolamento del Sindaco dal resto della Città, perché chiusa in ufficio con il segretario tuttofare a programmare piani strategici, consultare il metodo Cencelli per distribuire le partecipate e gli incarichi e riflettere sulla vendita dei gioielli di famiglia,  l'ultimo  sembrerebbe Conero bus con operai e famiglie nella assoluta disinformazione e con la mancata dovuta consultazione delle RSU  la straordinaria apertura del Sindaco : 2 ore per 1 mercoledi al mese. D'altra parte, povero Sindaco, deve fare politica alle regionali in alternativa ad altri compagni o ex di partito , ha sulle spalle uno degli studi più importanti della città , e ,quindi , se va bene , la messa è servita: 1 Consiglio Comunale al mese perché " parole del Presidente :non vi sono argomenti da trattare ". 1 Commissione a settimana :se va bene. 2 ore al mese per i cittadini. Mi chiedo: ma tutto lo staff a disposizione per le pubbliche relazioni come verrà impegnato? Farà tutto il Sindaco? Ieri è stato tutto un telefonare a casa mia per ironizzare sulla cosa e bene hanno fatto 3 Consiglieri di Maggioranza o forse 4, ad ironizzare con tanto di mail ufficiale inviata a tutti i Consiglieri, ove annunciavano con tanto di foto la loro disponibilità a parlare con i cittadini dalle 8 alle 22 poi ridotta fino alle 18 ,tutti i giorni. A me, a dire la verità, più che da ridere  è venuto da piangere».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filo diretto col sindaco Mancinelli: si scatena l'ironia dei consiglieri

AnconaToday è in caricamento