Mancinelli, svolta green per la città: «Una pista ciclabile tra Torrette e il centro»

Il primo cittadino ha partecipato insieme al comico Giobbe Covatta all’inaugurazione della sede dei Verdi e ha fatto il punto sulle iniziative per la mobilità sostenibile

Giobbe Covatta e Valeria Mancinelli all'inaugurazione della sede dei Verdi

Il brindisi con il testimonial Giobbe Covatta per l’inaugurazione della sede dei Verdi a pochi passi da Palazzo del Popolo e la ricetta per la svolta green di Ancona. Nella sala di via Antonio Giannelli Valeria Mancinelli fa il punto sulle iniziative ecologiche in programma nel suo eventuale secondo mandato da primo cittadino. Spazio alla mobilità sostenibile: «Presenteremo a breve il piano complessivo ma tra le iniziative più significative c’è la pista ciclopedonale tra Pietralacroce e Portonovo per la quale siamo già in fase di progettazione esecutiva e nel bilancio 2018 e 2019 è già previsto mezzo milione di euro. Sarà un tratto che andrà poi a collegarsi alla ciclovia adriatica- ha detto la Mancinelli- l’altra pista è quella tra Torrette al varco della Repubblica, in fondo a corso Garibaldi, con tratti che saranno realizzati più velocemente rispetto ad altri. Ad oggi stiamo progettando il tratto compreso tra Marinadorica e la Mole, che passa già su area comunale e che non ha vincoli particolari. Il tratto tra la Mole e il varco della Repubblica passa invece nel tratto doganale e siamo in trattativa proprio con l’amministrazione delle dogane per avere l’ok, mentre la parte tra Torrette e Marinadorica è direttamente collegata al progetto Lungomare Nord». Non solo pedali, ma anche trasporto pubblico: «Il Comune ogni anno aggiunge centinaia di migliaia di euro al fondo erariale, che è insufficiente, per garantire una quantità superiore a quella garantita dal fondo nazionale dei trasporti. Uno dei progetti del bando periferie è la realizzazione al Verrocchio non solo del parcheggio scambiatore, ma anche del capolinea dei bus extraurbani che arrivano da nord. Tutti i bus omologati oggi per il trasporto extraurbano sono omologati a gasolio mentre il 75% dei mezzi che girano in città sono elettrici o a metano, con questa misura eviteremo l’arrivo in centro di decine di autobus a gasolio e in tre anni sarà la prima realizzazione su questo terreno della prossima consiliatura». L’attenzione del sindaco passa poi sulle iniziative già portate a termine, come la sostituzione dell’illuminazione pubblica: «Abbiamo investito 4 milioni di euro per sostituire i 22.000 punti luce in città con un sistema ad alta efficienza energetica che comporta un risparmio annuale di 600.000 euro e sulla produzione di Co2» e poi la riduzione dei terreni edificabili: «avevamo detto che non avremmo previsto un metro quadrato in più di terreno africolo da trasformare in edificabile, non solo non c’è stato, ma alcune varianti hanno perfino diminuito la capacità edificatoria e tutte le trasformazioni urbanistiche sono state costruite sulla città già costruita»

Presente all’inaugurazione il coordinatore dei Verdi ed ex assessore regionale Gianluca Carrabs: «Questa sala sarà disponibile per i cittadini che vorranno avere un rapporto diretto con il gruppo dei Verdi e con l’amministrazione, perché vogliamo arricchire le nostre proposte con i cittadini e qui ci sarà una persona che quotidianamente ascolterà direttamente le esigenze del territorio. Da qui nascerà poi anche la lista che sosterrà il candidato sindaco Valeria Mancinelli». 

«Questa regione ha tutte le carte in regola per poter diventare un esempio vero per il resto dell’Italia, non che lo sia, ma lo può diventare- ha detto Giobbe Covatta- Cosa serve? Un programma specifico. Quando feci la campagna elettorale con Ceriscioli 3 anni fa proposi l’idea delle Marche come prima regione in Italia petrol-free. C’è già una base consistente perché questo possa accadere, bisogna andare in quella direzione». Poi la frecciata, indiretta  ma non troppo, a Beppe Grillo: «Il comico deve fare il comico e il politico deve fare il politico. Il comico deve indicare al re quali sono le magagne del reame e le possibilità che si possono mettere in campo, ma poi è il re che deve fare le cose, il comico ha un altro ruolo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tampone obbligatorio per chi torna dai quattro Paesi monitorati

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Bonus Inps, Rubini su Facebook: «Io l'ho preso, ora processatemi»

  • Terribile schianto in autostrada, donna si ribalta con l'auto: atterra l'eliambulanza

  • Coronavirus, sale la conta dei positivi: nelle Marche sono 32

  • Cade in piazza e non riesce ad alzarsi, paura per una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento