Riviera flagellata ma la stagione turistica non si ferma, Lega: «Pronti a riaccogliere i turisti»

Bilò e Mariani, accompagnati dal sindaco di Sirolo Filippo Moschella, hanno visitato la zona artigianale del paese

Al lavoro per sistemare la spiaggia di Numana dopo il maltempo

«I violenti temporali che si sono abbattuti sulle cittadine rivierasche di Numana e Sirolo non fermeranno la stagione turistica e già questo fine settimana saremo pronti per riaccogliere i turisti». Questa è la dichiarazione dei sindaci Gianluigi Tombolini e Filippo Moschella, fatta ieri pomeriggio durante la visita del coordinatore provinciale della Lega Milco Mariani e di quello di Numana Mirko Bilò (foto in basso) che si sono voluti rendere conto di persona dei danni e delle problematiche causate dal maltempo alla stagione turistica da poco iniziata.

«Pochi minuti dopo il nubifragio di mercoledì, Mirko Bilò ci ha tenuti aggiornati sui danni ingenti causati alle strutture balneari, mentre il senatore Paolo Arrigoni, responsabile della Lega Marche, si è messo subito in contatto con il Prefetto D'Acunto e con il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli» ha spiegato il coordinatore provinciale di Ancona Milco Mariani. «Come Lega ci uniamo al ringraziamento dei sindaci per lo sforzo sostenuto dai cittadini, dai volontari e dai militari dell'Arma dei Carabinieri per il ripristino della viabilità e per la fruizione delle spiagge».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bilò e Mariani, accompagnati dal sindaco di Sirolo Filippo Moschella, hanno visitato la zona artigianale del paese, dove i danni maggiori li hanno subiti diversi capannoni e il patrimonio silvestre lungo la strada provinciale. «La visita successiva alle attività balneari numanesi – continuano Mariani e Bilò – è stata molto toccante per le testimonianze dei titolari degli stabilimenti Lido Azzurro e Marino: le due strutture che hanno subito le maggiori devastazioni. Siamo stati colpiti dal grande orgoglio dimostrato, dalla volontà di riaprire il prima possibile e dalla responsabilità che sentono verso i loro clienti e i loro dipendenti. I due amministratori comunali ci hanno confermato che solleciteranno la Regione Marche perché faccia richiesta dello Stato di Emergenza. Nel momento in cui la Regione sottoporrà la richiesta al Governo, il senatore Arrigoni seguirà attentamente l'iter perché venga accolta nel più breve tempo possibile». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

  • Party abusivo al porto, in consolle c'era pure il Dj: ora sono guai per il titolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento