Mercoledì, 16 Giugno 2021
Andrea Quattrini
Politica

M5S: “Stop sul riequilibrio di bilancio? Colpa della giunta part-time”

“Il Sindaco e la Giunta non hanno neanche il coraggio di assumersi le proprie responsabilità di fronte ai cittadini e fanno votare ai propri Consiglieri un atto per poter dire a tutti che la colpa è del Governo”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“Se il riequilibrio di bilancio non è stato approvato nei termini è solo perché la Giunta part-time non è stata in grado di produrre l’atto di riequilibrio di bilancio in tempo utile ai Consiglieri e al Collegio dei revisori.

Se l’atto avesse ottenuto il parere dei revisori nei tempi dovuti sarebbe stato votato dal Consiglio. Siamo tornati come ai tempi di Gramillano, con una differenza: qui il Sindaco e la Giunta part-time non hanno neanche il coraggio di assumersi le proprie responsabilità di fronte ai cittadini e fanno votare ai propri Consiglieri comunali un atto per poter dire a tutti che la colpa dei ritardi è del Governo Pdl-Pdmenoelle.

Così come faranno votare ai propri Consiglieri di maggioranza l’atto sulla Fondazione del Teatro Stabile, dove verrà approvato un business plan che contiene un bilancio preconsuntivo dello Stabile a pareggio, grazie a ricavi per circa 250.000 euro che, udite udite, sono gli interessi attivi che la Fondazione Stabile pretende di incassare da Comune e Regione per il ritardo con cui verseranno i propri contributi.

Contributi che la Corte dei Conti e il Collegio dei revisori hanno vincolato e  proibito al Comune di versare, ma sui quali il Commissario dello Stabile notaio Bucci intende chiedere gli interessi per il mancato o ritardato versamento, interessi che ha messo a bilancio come utili, tali da chiudere i conti della Fondazione TSM in pareggio.

Con l’occasione formuliamo i migliori auguri di buon lavoro alla nuora del notaio Bucci per il prestigioso incarico ottenuto presso la Multiservizi Spa, in un momento di profonde trasformazione della società, procedura che come d’uso, viene tenuta nascosta al Consiglio comunale, benché riguardi settori di grande interesse per i cittadini come l’acqua, l’energia e l’ambiente”.

per il MoVimento 5 Stelle
Andrea Quattrini, Cristina Lazzeri, Daniela Diomedi, Marco Gastaldi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S: “Stop sul riequilibrio di bilancio? Colpa della giunta part-time”

AnconaToday è in caricamento