Polverigi, il M5S senza password amministrativa: «Pronti a fare un esposto»

I grillini di Polverigi denunciano di non poter accedere alle P.E.C. e sono pronti ad avanzare anche degli esposti se sarà necessario

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Più volte abbiamo cercato di "entrare in contatto" con l'amministrazione comunale di Polverigi, in particolare con Sindaco e Giunta, ma non abbiamo mai ricevuto un segnale positivo di collaborazione. Il Movimento 5 Stelle è entrato in Consiglio Comunale con l'intento di aiutare a migliorare Polverigi stando vicino alle problematiche dei cittadini, ma per farlo abbiamo bisogno di informazioni. E talvolta abbiamo incontrato delle difficoltà nel reperirle; per questo motivo e per agevolare il lavoro dei dipendenti Comunali, abbiamo fatto la richiesta per ottenere le "password amministrative" del software gestionale del Comune - come hanno già fatto (e ottenuto) i nostri colleghi di Fabriano. Da giugno del 2014, data della prima richiesta, il procrastinare del Comune e le tante mancate risposte alle nostre richieste, ci hanno costretti, nostro malgrado, a presentare un esposto alla Prefettura per vedere rispettati i nostri diritti. E potrebbero seguirne degli altri, se lo riterremo necessario per portare a termine i vari progetti che abbiamo in mente per Polverigi. Per noi è importante che ogni richiesta di aiuto venga ascoltata, a differenza del Comune, sordo di fronte alle richieste dei Consiglieri Comunale del Movimento 5 Stelle. Se l'amministrazione cercava uno scontro, sappia che ci vedrà sempre pronti a dar battaglia. D'ora in poi, anche con l'aiuto dei 5 neo eletti Consiglieri Regionali.

Emanuele Zenobi, Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle di Polverigi

Torna su
AnconaToday è in caricamento