rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Uscita Ovest, M5S: “La maggioranza continua a ingannare Ancona”

Quattrini: “L’unica cosa che sembra chiara è che i conti ‘a costo zero per i cittadini’ non tornano, la stessa maggioranza chiede che questi atti vengano firmati al più presto”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“La maggioranza Pd-Verdi-Udc-Lista Civica dice di voler approfondire e fare chiarezza sui dettagli dell’opera ma poi, quando il MoVimento 5 Stelle gli recapita  gli atti, dove l’unica cosa che sembra chiara è che i conti “a costo zero per i cittadini” non tornano, la stessa maggioranza chiede che questi atti vengano firmati al più presto.

Il Ministro, nonostante la bozza di convenzione per l’Uscita Ovest evidenzi che lo Stato dovrà immettere centinaia di milioni di euro di soldi pubblici per un’opera spacciata “a costo zero per i cittadini”, lascia trapelare presunte, quanto inesistenti richieste di danni se Impregilo & soci non firmano la convenzione. Un'altra bufala dopo la "storica firma" che serve a confondere le acque, a nascondere la verità e l'inerzia del Comune e della regione che subiscono supinamente un'opera ad elevatissimo rischio ambientale e a costi pesantissimi per lo Stato.

Non c'è nessuna penale per Impregilo, ed è stupefacente che l'impresa "santificata dalla Regione e dal Comune per non aver chiesto nulla allo Stato, ora venga fatta apparire come la madre di tutti i mali. Prima Santa e oggi Diavolo. Perchè non viene convocato il Consiglio comunale "aperto" con la presenza dell'ANAS, della Società Autostrade e dell'ATI, come deciso all'unanimità dal Cosiglio?  

Di contorno, una piccola parte dell’opposizione, giustamente contraria all’Uscita Ovest, lancia frecciatine a mezzo stampa contro l’unica forza di opposizione – il MoVimento 5 Stelle - che è stata in grado di reperire la documentazione al Ministero per scoprire le carte di Pdl, Pdmenoelle, Verdi, Udc e Lista Civica, dimostrando come l’opera “a costo zero per i cittadini” sia una bufala perché sarà adeguatamente puntellata da centinaia di milioni di soldi pubblici non appena ce ne sarà bisogno.

Nel frattempo i Verdi lo stanno diventando di vergogna. Fanno finta di essere oppositori dell'opera ma saldamente sono in maggioranza a spartirsi le poltroncine in regione e in comune ove il Presidente del Consiglio Milani convoca Consigli comunali burla ma non quello sull'uscita a ovest.

Visto che i tempi di realizzazione dell’Uscita Ovest sfioreranno il decennio (lasciando ancora per anni inalterati i problemi del collegamento con il porto e dell’inquinamento per gli abitanti di Torrette), visto che i costi attualmente previsti subiranno sostanziosi aumenti con la progettazione definitiva, visto che lo Stato dovrà metterci centinaia di milioni di euro di soldi pubblici per far tornare i conti al privato, perché non “liberiamo” il privato, mettendo una pietra sopra quest’opera costosissima e chiediamo al Ministero di darci qualche decina di milione di euro per finanziare un’alternativa che risolva al più presto il problema del collegamento con il Porto e contestualmente dell’inquinamento di Torrette?

Probabilmente se lo Stato dovesse finanziare un collegamento su ferro o la realizzazione di un sottopasso più snello risparmierebbe tanti milioni di soldi pubblici rispetto a quello che dovrà mettere per l'Uscita Ovest Perché non provarci invece di intestardirsi su un’opera dove i conti non tornano?”  

Andrea Quattrini
MoVimento 5 Stelle

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uscita Ovest, M5S: “La maggioranza continua a ingannare Ancona”

AnconaToday è in caricamento