M5S: “Consiglio il 31 per far passare mozione su trasformazione Multiservizi”

Quattrini: “Un atto che riguarda la partecipata più appetibile del Comune. PD, UdC, Scelta Civica e Verdi (quatti quatti) ad agevolare i disegni della Giunta senza alcuna informazione”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“La maggioranza imbroglia il Consiglio e la città. Ennesima riprova stamane, durante la Conferenza dei Presidenti di gruppo convocata per definire il programma dei lavori consiliari.
A fronte della proposta della convocazione del Consiglio comunale per il 31 ottobre, avanzata dal Presidente Milani, alcuni capigruppo hanno fatto rilevare che si tratta di un prefestivo ma che, soprattutto, ci sono solo un paio di delibere votabili iscritte all'ordine del giorno.

Da parte della maggioranza prima è stato sostenuto che era importante votare la delibera per il bando di gara della Tesoreria comunale (scadenza 31 dicembre), poi quando si è visto che non c'era alcuna urgenza e che si sarebbe sprecata una giornata di Consiglio è emerso il motivo vero: un atto di indirizzo per la trasformazione della Multiservizi spa. Una mozione presentata ieri, che non ha visto nessuno, che non è stata trasmessa alle Commissioni.

Un atto che riguarda la partecipata più appetibile del Comune ma anche quella che fornisce servizi essenziali ai cittadini come l'acqua e il gas. PD, UdC, Scelta Civica e Verdi (quatti quatti) ad agevolare i disegni della Giunta senza alcuna informazione. Del resto a tutt'oggi non sono riusciti neanche a fissare un incontro con l'ANAS e Società Autostrade per l'Uscita a Ovest.

Consiglieri comunali trattati da imbelli dal Governo PDL e PDmenoelle, ma anche dalla Giunta comunale che pur lavorando a tempo parziale riesce a produrre danni a mani piene.”

Andrea Quattrini
Capogruppo MoVimento 5 Stelle

Torna su
AnconaToday è in caricamento