M5S Ancona: “Capannina, arriva il primo conto ai cittadini anconetani”

Quattrini: “Sulla questione Capannina è arrivato il primo conto ai cittadini anconetani per circa 9.000 euro, pari ai soldi che la Giunta ha stanziato per l'incarico all'avvocato esterno per opporsi a Fiorini al Tar”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Se non ci fossero di mezzo i soldi dei cittadini di Ancona sarebbe da farsi quattro risate, perché la scena non ha nulla da invidiare a uno dei migliori film di Totò e Peppino.
Sulla questione Capannina è arrivato il primo conto ai cittadini anconetani per circa 9.000 euro, pari ai soldi che la Giunta (Urbinati presente e consenziente) ha stanziato per l'incarico all'avvocato esterno per opporsi a Fiorini al Tar.

La Giunta, nell'esprimere il suo parere favorevole, condivide la relazione del Dirigente Sgrignuoli che chiede di nominare il legale esterno perchè...... l'avvocato interno stipendiato dal Comune aveva dato parere contrario alla revoca e i legali di Fiorini hanno presentato il suo parere come prova a loro favore !!!!
E dire che con una mia interrogazione avevo sollevato la questione molto prima che il Comune prendesse la sua decisione di revocare la concessione a Fiorini, e avevo citato proprio il parere contrario dell'avvocato interno del Comune, che la Giunta e il Dirigente hanno invece sconfessato !!!

A questo punto, penso che la cosa più opportuna per Urbinati, il Sindaco e la sua Giunta, sia chiedere scusa ai cittadini e mettere mano ai propri portafogli per pagare intanto i 9.000 euro dell'avvocato esterno, sperando che siano gli ultimi riguardo questa storia assurda e tragicomica.    
Urbinati, faccia un regalo alla città e si dimetta, perchè ha dimostrato con questa vicenda di non poter gestire i denari pubblici.
 
Andrea Quattrini
MoVimento 5 Stelle

Torna su
AnconaToday è in caricamento