Politica

Lungomare nord, Rubini (AIC): «E' tutta propaganda e fumo negli occhi»

«Lo riteniamo totalmente disfunzionale per la città perché realizzato in un luogo privo di alcuna potenzialità ambientale e naturalistica»

«Come più volte ribadito, troviamo spasmodica la propaganda per il progetto del lungo mare nord che riteniamo totalmente disfunzionale per la città perché realizzato in un luogo privo di alcuna potenzialità ambientale e naturalistica, al fianco di una strada camionabile, completamente distaccato dalla parte centrale e storica della città». Così Francesco Rubini, candidato sindaco ad Ancona per Altra Idea di Città. 

«Una parte della città da sempre dedicata all'uscita dal porto dei mezzi pesanti, piena di smog, inadatta ad ospitare un'area di passeggio e svago; un pezzo di città da destinare piuttosto al raddoppio della ferrovia per la ripresa del progetto di metropolitana di superficie, colpevolmente abbandonato dalla giunta Mancinelli con la chiusura della stazione marittima. Occorrerebbe invece guardare con grande interesse all'ennesima bandiera blu conquistata da Portonovo. E' proprio dalla Riviera del Conero, il cosiddetto Lungomare Sud, che bisogna ripartire per donare una vera camminata naturistica alla città dal Duomo a Portonovo: un sentiero, questo si a picco sul mare, immerso tra la vegetazione e lo spettacolo unico delle grotte. Proponiamo interventi reali e concreti per una fetta di territorio apprezzata e invidiata da tutti, simbolo dell'eccellenza nostrana che Altra Idea di Città mette da sempre al centro del proprio programma in ottica di promozione e tutela del territorio»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare nord, Rubini (AIC): «E' tutta propaganda e fumo negli occhi»

AnconaToday è in caricamento