Lettera di un'infermiera di Senigallia a Conte, lui risponde nell'Aula di Parlamento

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nel suo intervento alla Camera sull'emergenza Coronavirus, risponde alla lettera di una infermiera di Ancona

Giuseppe Conte e una infermiera

«Michela, lo dico a nome del Governo ma sono sicuro che tutti i membri del Parlamento potranno ritrovarsi in questo impegno, noi non ci dimenticheremo di voi, di queste giornate così rischiose e così stressanti».

Come riporta l'agenzia DIRE, lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel suo intervento alla Camera sull'emergenza Coronavirus, rispondendo così ad una lettera inviatagli nei giorni scorsi da un'infermiera dell'ospedale di Senigallia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Rivolgo da quest'Aula un sentito ringraziamento agli sforzi straordinari di tanti medici, infermieri e di tutti coloro che in questi giorni difficili rischiano la vita per salvare quella degli altri. Nei giorni scorsi mi ha scritto Michela, un'infermiera che lavora nel reparto Covid dell'ospedale di Senigallia. Mi ha scritto questa lunga lettera alla quale in questi giorni di frenetici impegni non sono ancora riuscito a rispondere. Con grande dignita' mi ha chiesto che gli sforzi ed i rischi che si stanno assumendo, lei e i suoi colleghi in questi giorni, non siano dimenticati quando l'emergenza sarà finita». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • Bollo auto, università e concessioni statali: la Regione Marche sospende le tasse

Torna su
AnconaToday è in caricamento