La Perticaroli respinge il Consiglio: se ne riparla il 21

La presidente Perticaroli ha inviato una lettera ai consiglieri che avevano richiesto la convocazione per spiegare perché "la richiesta stessa è da considerarsi infondata e non può essere accolta"

La presidente del Consiglio Letizia Perticaroli ha inviato oggi una lettera ai consiglieri del Pdl e di Rialzati Ancona che avevano richiesto la convocazione del Consiglio comunale per spiegare perché, dopo accurato esame,  “la richiesta stessa è da considerarsi infondata e non può essere accolta”.
Il consiglio era stato chiesto dalle opposizioni su una delibera, la 1501/2011, che però era stata ritirata dal proponente in corso di seduta, dunque ne consegue che l’organo di governo della città “non può essere né discusso, né essere invocato”, perché appunto la delibera per discutere la quale doveva riunirsi non esiste più.

La presidente comunica inoltre che le prossime sedute del Consiglio si terranno il 21 e il 28 novembre e che – compatibilmente con la conclusione dei lavori alla facciata dello storico edificio – si terranno a Palazzo degli Anziani.
Senza alcun dubbio tutte le regole statutarie sono state rispettate, ma il punto politico della questione (per la quale il Consiglio era in realtà stato chiesto), ovvero capire se l’amministrazione Gramillano gode ancora di una maggioranza a Palazzo del Popolo, resta in piedi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento