Uffici comunali, la Lega lancia l’allarme: «Rischiano il blocco definitivo»

La Lega punta i riflettori sulla situazione degli uffici comunali, in particolare sulla mancanza di personale e sullo stato delle misure di sicurezza

Foto di repertorio

Il gruppo comunale della Lega lancia l’allarme: «La macchina comunale, i suoi uffici e i suoi servizi, rischiano il blocco definitivo». La nota stampa fa seguito all’interrogazione presentata in consiglio comunale dal capogruppo Marco Ausili: «Le ragioni sono due: la drammatica mancanza di personale e la sospetta irregolarità degli uffici e dei locali di uso pubblico in quanto a norme di sicurezza. Tali problemi producono conseguenze pesanti sulla cittadinanza stessa. Il Sindaco ha risposto riconoscendo che il numero dei dipendenti "non è sufficiente" e che sta comportando un malfunzionamento della macchina comunale, che perciò procede a "velocità inferiore". Tutta la colpa viene scaricata sul Governo. Falso e offensivo: l'Amministrazione avrebbe dovuto completare i piani di assunzione previsti, avrebbe dovuto almeno rimpiazzare momentaneamente i tanti dipendenti che stanno per andare in pensione, avrebbe dovuto evitare che da troppi anni si accumulassero ritardi imperdonabili».

«Se le cose andranno avanti così- prosegue la nota- la macchina comunale si schianterà presto, producendo drammatiche conseguenze sulla cittadinanza, conseguenze che già si cominciano a vedere. La sensazione è che, negli ultimi anni, l'Amministrazione abbia voluto risparmiare sugli uffici, per utilizzare magari quanto risparmiato per interventi di maggiore e più immediato riscontro elettorale. Per verificare che questo non sia accaduto e per salvare la macchina comunale il nostro Gruppo richiederà urgenti e approfonditi approfondimenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Si prostituiscono in casa, gli agenti si fingono clienti e le scoprono: donne nei guai

Torna su
AnconaToday è in caricamento