Giovani laureati per costruire il turismo, già pronte 21 iniziative: «Serve rete tra Comuni»

Giovani laureati appositamente selezionati cercheranno tutte le informazioni turisticamente rilevanti. L'iniziativa del Comune passa però per la rete tra Comuni

Palazzo Pianetti

Costruire una rete tra Comuni per accrescere l’attrattività del territorio, valorizzando le identità locali e proponendo azioni congiunte per la promozione dei beni storici e culturali, del paesaggio e dell’ambiente, del benessere e dell’enogastronomia. Questa la finalità di un primo incontro tenutosi martedì pomeriggio in Pinacoteca e promosso dall’Amministrazione comunale di Jesi che aveva invitato ad un confronto i rappresentanti dei Comuni della Vallesina e del comitato esecutivo della Consulta del turismo. 

Il sindaco Massimo Bacci e l’assessore alla cultura Luca Butini hanno sottolineato come anche in materia di turismo si possano ottenere gli stessi straordinari risultati a livello di area vasta che sono stati raggiunti con i servizi sociali grazie all’attività svolta dall’Asp. Per provare a far questo, il Comune di Jesi mette a disposizione una squadra di quattro giovani laureati in forza come servizio civile e appositamente selezionati. Stanno già raccogliendo tutte le informazioni turisticamente rilevanti del territorio per preparare materiale promozionale da condividere. Già predisposto un primo calendario annuale di tutti gli eventi presenti nei 21 Comuni della Vallesina che sarà implementato con le ulteriori iniziative che verranno segnalate, così da permettere, a chiunque viene nel nostro territorio, di conoscere appuntamenti, feste, rassegne presenti in quel determinato periodo dell’anno. Sull’opportunità di darsi una organizzazione anche sotto il profilo formale, individuando un protocollo d’intesa come possibile schema di accordo, si è soffermata la responsabile dell’Ufficio cultura e turismo del Comune di Jesi, Romina Quarchioni, sottolineando come non solo altri aree geografiche delle Marche si sono già organizzati in tal senso, ma anche che proprio tali accordi permettono di ottenere poi finanziamenti dedicati per la promozione del territorio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da parte dei rappresentanti dei Comuni, la disponibilità ad intraprendere questo percorso congiunto, con la sottolineatura delle diverse opportunità e attrattività presenti in ciascuna realtà. Dopo le elezioni amministrative che interessano molti Comuni della Vallesina, ci sarà l’occasione per rivedersi e dare continuità al cammino, nella piena consapevolezza che solo l’indirizzo politico condiviso dalle varie Amministrazioni locali potrà dare le gambe ad un progetto che dovrà poi  coinvolgere tutti i portatori di interesse e gli operatori del settore, per arrivare infine a creare un brand identitario del territorio con cui caratterizzare la promozione turistica della Vallesina in Italia e all’estero. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Accoltellato in strada mentre cammina, i carabinieri danno la caccia a 2 uomini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento