menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incontro in via Contadini

L'incontro in via Contadini

Sicurezza, decoro urbano e sanità: incontro con il candidato sindaco Pirani

Come prevede il format dell'iniziativa, Pirani si è presentato spiegando le linee di indirizzo del programma, per poi lasciare la parola ai presenti

JESI - Nell’atmosfera intima e conviviale che si addice ad una casa (anche se il salotto di Italo Pierelli è da sempre un luogo deputato a riunioni politiche) si è svolta la seconda tappa del tour tra i quartieri del candidato del Partito Democratico Osvaldo Pirani. Come prevede il format dell’iniziativa, Pirani si è presentato spiegando le linee di indirizzo del programma, per poi lasciare la parola ai presenti. Nell'incontro si è toccato i temi più disparati e sentiti dai cittadini: la sicurezza, il decoro urbano, la sanità, la viabilità.

Alla domanda sulle priorità di intervento in città, il candidato del Pd ha risposto senza mezzi termini che il Comune deve dare precedenza alle persone che hanno bisogno. «In città -ha detto Pirani- aumentano le sacche di povertà, sono sempre di più le famiglie jesine che non ce la fanno anche se spesso l’orgoglio impedisce alle persone di mostrare le proprie difficoltà. Due notazioni in tema di viabilità: la prima è la necessità di un nuovo piano della mobilità, strumento fondamentale per avere un’idea complessiva della situazione e quindi progettare soluzioni efficaci nel lungo periodo; la seconda un’opera da avviare quanto prima, ovvero le rotatorie di Via Ancona per migliorare la circolazione di un’arteria più volte teatro di incidenti anche drammatici.

 Ciò che spesso le persone reclamano, ed è emerso anche dalla riunione di martedì sera - conclude Pirani - sono quelle piccole attenzioni che però segnano la distanza tra un’amministrazione e il cittadino. Questione di dettagli, magari richieste semplici e per niente onerose, che dipendono dalla capacità di ascolto di un sindaco, e dalla volontà di non lasciare indietro nessuno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento