Politica

Invalidità da Covid-19, i Presidenti delle assemblee legislative sono con Latini

La proposta di legge per il riconoscimento dell’invalidità da Covid - 19, così come ipotizzata dal Presidente del Consiglio regionale Dino Latini, accolta positivamente dalla Conferenza nazionale

La proposta di legge per il riconoscimento dell’invalidità da Covid - 19, così come ipotizzata dal Presidente del Consiglio regionale Dino Latini, accolta positivamente dalla Conferenza nazionale dei Presidenti delle Assemblee legislative italiane. Nel corso dell’ultima seduta, effettuata in videoconferenza,  è stato avviato l’approfondimento delle tematiche che dovrebbero supportare l’iniziativa legislativa, proprio in base alle ragioni esposte nei giorni scorsi dallo stesso Latini. Per definirne l’ articolazione ed il successivo iter, ora della proposta di legge si occuperà direttamente il Coordinamento delle Commissioni salute insediato presso la Conferenza. Il Presidente  ha posto in primo piano la necessità di  fornire all’invalido da Covid – 19 presidi, benefici, cure e assistenze particolari, maggiori di quelle previste per il civile ordinario, considerato il fatto che i postumi degli ammalati gravi e medio gravi incominciano ad essere statisticamente significativi.

Come ribadito da Latini  anche in sede di Conferenza nazionale, «prevedere per tempo quelli che dovranno essere gli interventi rispetto agli effetti negativi che la pandemia ci sta lasciando, è un dovere umano e morale che dobbiamo, affrontare, non in termini normali, ma con un impegno e risposte più adeguate alle esigenze del momento».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invalidità da Covid-19, i Presidenti delle assemblee legislative sono con Latini

AnconaToday è in caricamento