Ancona-Unicredit: "Il rilancio della città passa per porto, Multiservizi e turismo"

E' quanto emerso da un incontro che si è tenuto stamattina tra la giunta dorica e la dirigenza della banca. Quest'ultima è interessata ad investire nel rilancio delle tre peculiarità della città

C'è intesa tra comune dorico e Unicredit banca. Adesso è chiaro su che cosa il comune di Ancona e il gruppo bancario dovranno lavorare insieme. Dall’incontro di oggi tra la giunta Mancinelli e la dirigenza della banca, quest’ultima torna a casa avendo chiari quelli che sono i potenziali investimenti intorno ai quali dovranno essere creati progetti sostenibili e economicamente vantaggiosi. Vantaggio che non è il mero profitto, ma è mantenere vivo e far crescere il territorio così che, in ottica di lungo periodo, maggiore ricchezza significherà maggiori investimenti nella banca. Lo ha spiegato il sindaco Valeria Mancinelli in conferenza stampa: “Il mestiere banca è fare credito e se ho un paese alla fame non ho nessuno a cui fare credito, per cui fare credito per la crescita commerciale del territorio, non solo è moralmente giusto, ma lo è anche perché solo in un territorio dove gira la domanda, posso fare la banca”.

Unicredit ha bisogno di elementi unici che rappresentino l’eccellenza della città da proporre ai clienti internazionali per attrarre investimenti pubblici e privati. Quali sono? Multiservizi, il porto e il turismo. L’obiettivo è, viste le eccellenze, capire come possiamo fare, non tanto a dare  credito, quanto dal punto di vista strategico per portare clienti - ha detto Gabriele Piccini, Country chairman di Unicredit Italia – L’obiettivo è fare rete nazionale e internazionale per trovare nuovi clienti da portare qui ad Ancona. E’ l’obiettivo che ci poniamo. Qui si tratta di capire quale eccellenza può essere spendibile in maniera specifica”.

E queste al momento sarebbero il porto nella duplice accezione. Quindi da un lato ipotesi di investimenti pubblici e privati, dall’altro porto nel rapporto con la città e il famoso progetto costruzione del fronte mare con recupero del porto storico. Ma anche  la cantieristica, in particolare quella minore. Poi Multiservizi visto che Piccini ha detto che: “Una cosa che mi ha colpito è Multiservizi. E’ un’azienda eccellente sotto ogni punti di vista”.  Infine il turismo con riferimento all’importantissimo evento dell’Expo a Milano. “Milioni di visitatori. Dobbiamo concentrarci sui clienti cinesi, che arrivano in più di un milione, e lavorare per intercettare questo flusso, facendo si che prendano Ancona in considerazione. “Destinazione Cina” dunque.

Insomma da Oggi Unicredit lavorerà con la giunta Mancinelli e si porta via dal capoluogo i compiti a casa, lavorando con incontri continui al fine di elaborare progetti sui tre ambiti scelti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento