Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Incontro parlamentari marchigiani e giunta regionale: “Serve lavoro di squadra”

A Palazzo Raffaello, numerosi gli argomenti affrontati di valenza regionale che in un arco temporale breve potrebbero trovare soluzione grazie all'intervento del governo nazionale

Rafforzare il lavoro di squadra per dare risposte alle priorità delle Marche, agendo sul governo nazionale con un’azione di moral suasion continua e coordinata. Sono queste le decisioni prese durante l’incontro che  questa mattina, si è tenuto a Palazzo Raffaello tra la giunta della Regione e i parlamentari delle Marche.

Alla riunione, oltre all’entourage di Spacca al completo, erano presenti gli onorevoli Silvana Amati; Emanuele Lodolini, Luciano Agostini, Irene Manzi, Paolo Petrini, Camilla Fabbri,  Alessia Morani,  Andrea Cecconi, Serenella Fuksia, Patrizia Terzoni, Remigio Ceroni.

“È stato un incontro positivo e fruttuoso.  La crisi economica è ancora forte e viviamo una situazione di grande tensione e difficoltà. Le misure straordinarie utilizzate a protezione dei lavoratori, delle loro famiglie e della coesione sociale non sono state sufficienti. Per riagganciare il treno della ripresa, della crescita e dello sviluppo è indispensabile realizzare una serie di progetti che vanno dalle infrastrutture immateriali alle grandi opere della viabilità, dall’energia alla longevità attiva senza dimenticare gli scenari internazionali disegnati dalla Macroregione- ha commentato il presidente della regione Gian Mario Spacca-. È emersa una forte intesa con i parlamentari sulla necessità di fare squadra per difendere la comunità regionale e quindi esercitare un’azione condivisa rispetto ai problemi più urgenti, nel breve periodo, a cominciare dal trasporto pubblico locale. Occorre che ci sia equità ed equanimità nell’allocazione delle risorse”.

Incontro parlamentari regione Marche (2)-2La giunta e i parlamentari torneranno ad incontrarsi presto, questa volta però nella sede romana. L’obiettivo è di affrontare ogni settimana le questioni più ordinarie, mentre mensilmente le questioni più strategiche. Durante la riunione odierna, sono stati approfonditi argomenti di grande imporanza per la regione e che, entro un breve periodo, potranno trovare soluzione grazie all’intervento del governo nazionale.

Si è parlato di sostegno finanziario all’associazione “Italia longeva”; sostegno finanziario alle attività della Fondazione RAI per lo sviluppo del progetto della Macroregione Adriatico Ionica; immediata istituzione di un fondo perequativo in materia di trasporto pubblico locale; valutazione di impatto ambientale; quadrilatero Marche-Umbria; tutela dell’Autorità Portuale delle Marche nell’ambito del processo di riordino nazionale; strada di grande comunicazione Fano-Grosseto; Protezione civile e tutela del territorio; vertenze occupazionali per  evitare licenziamenti, attuare i contratti di solidarietà e rifinanziare gli ammortizzatori sociali in deroga; attuazione  del protocollo d’intesa per la Val Vibrata e la Valle  del Tronto – Piceno; accordo di programma Marche-Umbria per la  la reindustrializzazione delle aree coinvolte dalla crisi della Antonio Merloni; piattaforma fisica di ricerca e innovazione nel settore degli apparecchi domestici e professionali; allentamento dei vincoli del patto di stabilità, al fine di favorire iniezioni di liquidità per favorire la crescita; Area montana delle Marche; Fondo per la non autosufficienza e Fondo per le politiche sociali e infine, Direttiva Servizi 2006/123/CE - Concessioni Demaniali Marittime con finalità turistiche (Bolkestein).

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro parlamentari marchigiani e giunta regionale: “Serve lavoro di squadra”

AnconaToday è in caricamento