Hotel House, Marchetti e Merlini (Lega): «Accolte le sollecitazioni di Salvini per la sicurezza»

Lo dichiarano il commissario Lega Marche Riccardo Augusto Marchetti e quello provinciale Simone Merlini nell’apprendere l’imminente varo del secondo step per affrontare le complesse problematiche sociali, giuridiche e di sicurezza dell’Hotel House

Da sinistra: Marchetti, Salvini e Merlini

MACERATA - «La Lega plaude alla tempestività con cui la Prefettura ha accolto le sollecitazioni del nostro segretario Matteo Salvini a mantenere alta la guardia su legalità e sicurezza presso l’Hotel House di Porto Recanati. Al governo abbiamo promosso e condiviso con Istituzioni e Territorio azioni per riqualificare il complesso anche attraverso il coinvolgimento attivo della comunità multietnica residente». Lo dichiarano il commissario Lega Marche Riccardo Augusto Marchetti e quello provinciale Simone Merlini nell’apprendere l’imminente varo del secondo step per affrontare le complesse problematiche sociali, giuridiche e di sicurezza dell’Hotel House.

«Ora guardiamo con grande favore all’imminente attivazione di un nuovo step del progetto Fami auspicato da Salvini e da tutta la Lega Marche. Si tratta di azioni fondamentali per l’integrazione che passa, necessariamente, dalla consapevolezza del proprio status di cittadino. Non è importante il luogo da cui provieni, ma che tu condivida e rispetti le regole».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Maxi parcheggio e luminarie: tutto pronto a Vallemiano, l’Eurospin apre i battenti 

Torna su
AnconaToday è in caricamento