rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Politica

L'ultima di Zaffiri: «Un minuto di silenzio per Hillary Clinton»

Chiaro il riferimento alla sconfitta di Hillary Clinton dopo la lunga notte dello spoglio, con le maratone televisive, la conta dei grandi elettori e la vittoria a sorpresa di Donald Trump

L'eco delle elezioni presidenziali americane arriva anche nell'aula consiglio regionale delle Marche dove il consigliere della Lega Nord, Sandro Zaffiri, ha chiesto un minuto di silenzio «per la "compagna" Hillary». Chiaro il riferimento alla sconfitta di Hillary Clinton dopo la lunga notte dello spoglio, con le maratone televisive, la conta dei grandi elettori, l'andamento degli swing states e la vittoria a sorpresa di Donald Trump. Tutti argomenti all'ordine del giorno al bar. In aula, invece, si attendeva di lì a poco il discorso del governatore Luca Ceriscioli per fare il punto sull'emergenza terremoto. Appena l'assemblea si è riunita Zaffiri ha chiesto la parola al presidente del consiglio Antonio Mastrovincenzo. L'uscita ha suscitato l'ilarità quasi generale. Quasi perché a quel punto il democrat Fabrizio Volpini ha chiesto, seriamente e ottenendolo, un minuto di raccogliemento per la scomparsa dell'oncologo ed ex ministro Umberto Veronesi. Richiesta, in questo caso, accordata e sobrietà tornata di nuovo nella seduta prima di dare voce a Ceriscioli.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultima di Zaffiri: «Un minuto di silenzio per Hillary Clinton»

AnconaToday è in caricamento