Politica

Gola del Furlo, Biancani (Pd): «Urgono interventi, bisogna riaprire la strada»

Biancani (Pd) propone di istituire una cabina di regia. «Abbiamo proposto che la Regione assuma un ruolo di coordinamento, attivando una cabina di regia tecnico-politica fra tutti i soggetti proprietari e gestori del territorio della Gola del Furlo»

«Servono interventi urgenti per riaprire la strada della Gola del Furlo». È il succo dell'interrogazione presentata dal consigliere regionale Andrea Biancani (Pd) con cui sollecita un intervento della giunta marchigiana per riaprire la strada nel cuore della Riserva statale, in provincia di Pesaro Urbino, chiusa dallo scorso febbraio in via cautelativa per il pericolo di caduta massi. Di recente la Regione, insieme al Comune di Fermignano, ha fatto realizzare un'indagine approfondita sullo stato delle pareti rocciose della gola. «Lo studio ha localizzato ogni massa instabile della parete rocciosa, assegnando un grado di instabilità a ciascuna e valutando l'esistenza del pericolo di crollo imminente o meno- continua Biancani-. Sono stati così individuati alcuni interventi urgenti quali il consolidamento di uno sperone roccioso altamente instabile, il monitoraggio di un secondo sperone a rischio e la pulizia e messa in sicurezza di un'area di circa 530 metri quadrati. Lo studio effettuato dimostra che per riaprire la strada servono interventi rapidi, seguiti da una serie di interventi a medio-lungo termine e da un monitoraggio costante».

La proposta di Biancani, nell'interrogazione sottoscritta da tutto il gruppo dem, è quella di istituire una cabina di regia. «Abbiamo proposto che la Regione assuma un ruolo di coordinamento, attivando una cabina di regia tecnico-politica fra tutti i soggetti proprietari e gestori del territorio della Gola del Furlo e coinvolgendo tutti gli organi decisionali degli stessi enti per avviare urgentemente i lavori indifferibili, anche eventualmente adottando procedure d'urgenza che semplifichino il procedimento amministrativo ed abbrevino i tempi di riapertura della strada- conclude Biancani-. Le zone attualmente a rischio non si trovano su proprietà pubbliche ma in aree di proprietà di Enel Green Power. Sarebbe importante il coinvolgimento e il sostegno della Regione». Terminati i lavori urgenti la cabina di regia, per il consigliere pesarese, potrebbe «diventare un tavolo di coordinamento permanente per pianificare i tempi e le modalità degli ulteriori interventi di medio e lungo termine e il monitoraggio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gola del Furlo, Biancani (Pd): «Urgono interventi, bisogna riaprire la strada»

AnconaToday è in caricamento