menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Mangialardi

Maurizio Mangialardi

Vaccini e terapie intensive, Mangialardi (Pd): «Agli ultimi posti, inefficienza della Giunta»

Il segretario del Pd Marche, Giovanni Gostoli, ed il capogruppo dem in consiglio regionale, Maurizio Mangialardi: «Abbiamo scritto a Figliuolo e Speranza affinché vigilino sulla situazione marchigiana»

«Abbiamo scritto al ministro Speranza e al commissario Figliuolo affinchè vigilino sul corretto svolgimento della somministrazioni dei vaccini nella nostra regione e, in particolare, sul rispetto dei criteri contenuti nelle linee guida del Piano strategico per la vaccinazione e nel Piano del commissario straordinario». Lo scrivono in una nota il segretario del Pd Marche, Giovanni Gostoli, ed il capogruppo dem in consiglio regionale, Maurizio Mangialardi, secondo cui la gestione dell'emergenza sanitaria e della campagna vaccinale da parte della giunta marchigiana è assolutamente inadeguata. «I dati del ministero della Sanità, elaborati dal Gimbe, scattano una fotografia impietosa della inefficiente gestione della giunta Acquaroli - attaccano in una nota -. La nostra regione figura dietro solo alla Lombardia per quanto riguarda la percentuale di posti di letto di terapia intensiva occupati da pazienti Covid nonostante la possibilità di disporre del tanto vituperato covid hospital di Civitanova, sono al quintultimo posto per quanto concerne la percentuale di dosi di vaccino somministrate e all'ultimo posto per quanto riguarda la percentuale di popolazione che ha ricevuto solo la prima dose di vaccino. Un quadro desolante».

L'auspicio dei dem marchigiani è che la gestione della campagna vaccinale venga centralizzata e che questo porti benefici alle Marche. «Purtroppo quella di Acquaroli è una resa che suona come una condanna per la salute dei marchigiani- concludono-. E, diciamola tutta, si tratta di una resa dolosa, non solo perchè non sono stati presi i provvedimenti necessari quando è apparsa nella nostra regione la variante inglese del Covid-19, ma anche per aver rifiutato la mano tesa della minoranza. L'auspicio è che la centralizzazione della campagna vaccinale voluta dal Governo dia presto i risultati che tutti ci attendiamo». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento