Regione Marche, Acquaroli: «In giunta i migliori del centrodestra»

Si è tenuto oggi, nel corso del consiglio regionale, il dibattito sulle comunicazioni fatte dal governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, nel corso della scorsa seduta

Francesco Acquaroli

«La giunta è stata scelta tra i migliori componenti che poteva offrire il centrodestra». Si è tenuto oggi, nel corso del consiglio regionale, il dibattito sulle comunicazioni fatte dal governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, nel corso della scorsa seduta. Il neo presidente di Regione ha risposto così a quanti criticavano le scelte fatte in merito alla composizione della giunta regionale.

In particolare, tra gli altri, l'ex assessore al Bilancio, Fabrizio Cesetti (Pd), ha parlato di «una giunta decisa altrove ad esempio nelle stanze romane», mentre l'altra ex assessore, Manuela Bora (Pd), ha lamentato la presenza di una sola donna nell'esecutivo regionale. «In questa giunta ci sono quattro ex sindaci, un ex vicesindaco ed una ex deputata che si è dimessa dal Parlamento per ricoprire il ruolo di assessore regionale- dice Acquaroli-. Figure importanti con percorsi importanti alle spalle che rappresentano un radicamento territoriale forte. Non sono segnali che danno la tendenza di una giunta calato dall'alto». Nel corso del dibattito hanno preso la parola vari consiglieri regionali. Marta Ruggeri (M5S) ha ricordato perchè nelle Marche non è andata in porto l'alleanza con il Pd. «Abbiamo scelto coerenza e libertà non accettando un'alleanza su promesse che non condividiamo- dice Ruggeri-. Il Pd non ha proposto un sostanziale ricambio della guida politica ed una significativa revisione dei programmi».

L'ex candidato governatore, ora capogruppo dem, Maurizio Mangialardi ha concentrato il suo intervento sull'emergenza sanitaria in corso. «La prima fase della pandemia è stata gestita forse in maniera unica sul piano nazionale dalla determinazione del presidente Ceriscioli: scelte tempestive, adeguate e opportune- dice Mangialardi-. Il sistema sanitario in quella fase è stato capace di reggere». Jessica Marcozzi (Fi), riprendendo le parole di Acquaroli, ha auspicato che «le Marche tornino ad essere unite» aggiungendo che negli ultimi cinque anni «ho sempre sentito parlare di Marche Sud e Marche Nord ma non possiamo pensare ad uno sviluppo della nostra regione se le Marche non sono unite».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento