menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovanni Cardoni

Giovanni Cardoni

Il neo segretario Pd è Cardoni: «Voglio un partito più unito, riorganizziamolo»

Cardoni ha ottenuto 240 voti, pari al 57,83%, mentre la Dini è arrivata al 42,16% (175 voti). La vittoria si era già delineata ieri, quando l'ex primario aveva vinto a sorpresa al 1° circolo, feudo della Dini

Giovanni Cardoni è il nuovo segretario del Pd di Ancona. Ha battuto la rivale Susanna Dini, ottenendo la maggioranza dei delegati al Congresso, che si è chiuso questo pomeriggio. «Sono soddisfatto e contento di come è andata e ringrazio tutti, sia quelli che mi hanno votato sia quelli che non l’hanno fatto. Ora mi devo dedicare alla riorganizzazione del partito perché viviamo una fase di crisi e dobbiamo riorganizzare i circoli, rifare un’anagrafica corretta per contattare tutti e ricominciare ad occupare gli spazi di aggregazione. Mi rivolgo agli iscritti e ai simpatizzanti per avere il loro aiuto. In questo momento il Pd é come una società che funziona male e prima di qualsiasi strategia di mercato serve riorganizzare l’organigramma».

Insomma Giovanni Cardoni, originario di Matelica ed ex primario del pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Salesi, ora in pensione, si presenta come un manager il cui obiettivo è riorganizzare la gestione del partito in modo tale da renderlo più efficace ed efficiente. Dunque aumentare gli iscritti e recuperare quelli che lo sono ma hanno abbandonato la partita della partecipazione. 

Cardoni ha ottenuto 240 voti, pari al 57,83%, mentre la Dini è arrivata al 42,16% (175 voti). La vittoria si era già delineata ieri, quando l'ex primario aveva vinto a sorpresa al primo circolo, dove la Dini, in teoria, avrebbe dovuto avere la meglio. Sarà ora l’assemblea, da convocare martedì, a ratificare l'elezione del neo segretario che, alla Dini, riconosce l’onore delle armi: «E' stata una rivale corretta a cui va il merito dell’impegno che ha messo in questa contesa. Penso che domani la Dini sarà la prima a collaborare con me in un partito che voglio più unito».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento