rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Politica Falconara Marittima

Bolkestein: «Futuro a rischio per molti imprenditori, servono soluzioni alternative»

Fratelli d’Italia alza la voce sul tema delle concessioni demaniali in vista di un incontro fissato per il 18 marzo

FALCONARA- «Futuro a rischio, investimenti azzerati con l’esproprio messo in atto dal Governo Draghi sulle concessioni demaniali che di fatto condannano il comparto balneare, circa 30mila imprese a conduzione familiare, nella stragrande maggioranza dei casi, e che avrà durissime conseguenze economiche e sociali anche nelle Marche. Continueremo la nostra battaglia in Parlamento, sperando nella convergenza, al momento solo promessa, da alcuni settori di altre forze politiche».

Sarà questo il senso dell’incontro pubblico promosso da Fratelli d’Italia per domani 18 marzo alle 16:30 nei locali dell’Hotel Touring in via Spagnoli 18, a Falconara Marittima, “La Direttiva Bolkestein, alla luce delle recenti decisioni del Governo nazionale”. Il coordinatore FdI Falconara, Goffredo Brandoni, modererà gli interventi dell’onorevole Nicola Procaccini (Europarlamentare FdI); l’onorevole Lucia Albano (Parlamentare FdI); i consiglieri regionali di FdI Carlo Ciccioli, Elena Leonardi e Marco Ausili. Nelle Marche sono ben oltre 550 le imprese balneari attive che danno lavoro a più di 2.800 addetti, con migliaia di altri posti di lavoro nell’indotto.

«Le nostre belle coste sono molto appetibili e l’ingresso di multinazionali comporterà un forte aumento della disoccupazione locale e, nel contempo, a un abbassamento della qualità dei servizi offerti. Siamo interdetti e rammaricati verso chi, fino a qualche settimana fa, si è sempre fieramente sostenuto contrario alla direttiva Bolkestein, ma poi alla prova dei fatti ci ha lasciati soli a portare avanti questa lotta, sostenendo i nostri imprenditori. Anche in questo caso ci siamo mostrati, per l’appunto con i fatti, l’unica forza politica coerente che proverà, in tutti i modi, a modificare questa situazione come migliaia di marchigiani e italiani si aspettano. A testimonianza di ciò, i ringraziamenti degli organizzatori della manifestazione odierna al Presidente Francesco Acquaroli per aver schierato le Marche, come Regione capofila, in questa sacrosanta vertenza”, evidenziano gli organizzatori».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolkestein: «Futuro a rischio per molti imprenditori, servono soluzioni alternative»

AnconaToday è in caricamento