«Nessuna intimidazione a quelli del "Sì", pronti al confronto quando vogliono»

Arriva la replica del consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Francesco Prosperi che, dopo le presunte intimidazioni ai Giovani CoraggioSì, spiega l'episodio di domenica scorsa

Francesco Prosperi

«Ho visto tutto, loro avevano palloncini e volantini e volevano fare volantinaggio». Era presente al momento dei fatti il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Francesco Prosperi che, dopo i casi di intimidazione, spiega l’episodio di domenica scorsa, quando i “Giovani CoraggioSì” avrebbero avuto uno scontro verbale con l’organizzatore di un comizio in piazza Roma, in quel momento dei grillini. «Si è semplicemente avvicinato un ragazzo che ha spiegato come non potessero fare volantinaggio e che, se lo avessero fatto, avrebbe provveduto ad avvisare la Polizia e i Carabinieri, che erano lì. Gli ha fatto quasi un favore. Stanno cercando occasioni per provocare.  E’ anche già successo ad un evento che avevamo organizzato tempo fa, quando uno di loro si è arrabbiato dando del nazista ad un nostro militante. La verità è che, invece di organizzare iniziative loro, cercano visibilità andando alle manifestazioni degli altri».

Dunque per Prosperi, testimone oculare dei fatti, non c’è stata nessuna aggressione verbale. Anzi sarebbero stati i giovani per il “Sì” a provocare tentando di fare volantinaggio in un piazza blindata e assegnata al Movimento 5 Stelle. Cosa che in teoria infatti è vietata dalle indicazioni operative sulla propaganda elettorale diffuse dalle Prefetture, per cui “durante i comizi e riunioni in luogo pubblico, sarà vietata la distribuzione di volantini da parte di aderenti ad altri schieramenti politici”. E Prosperi rilancia quando dice che lui e il Movimento 5 Stelle è pronto al confronto quando e dove vogliono anche perché «erano venuti loro una decina di giorni fa a chiedere di organizzare un confronto con il nostro parlamentare Andrea Cecconi, dicendo che mi avrebbero chiamato. Io non li ho più sentiti». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento