Politica

Frana a Paterno, Picciafuoco (Altra Idea): «Perchè rinunciare ad un geologo?»

«La grave situazione di Paterno richiederà certamente l’effettuazione di studi, monitoraggi e approfondimenti che potevano essere orientati utilizzando competenze interne»

«I nuovi movimenti franosi che hanno interessato la frazione di Paterno, dopo gli smottamenti dei primi giorni di marzo che hanno prima interrotto e poi limitato la viabilità su via della Vecchia Fornace e dopo la frana che ha interessato la strada che conduce a Portonovo, ci inducono a fare una riflessione generale, che assume però i toni della denuncia, rispetto alle scelte effettuate di recente da questa amministrazione comunale in merito al tema della tutela di abitati e infrastrutture pubbliche dal rischio idrogeologico a cui è notoriamente esposto il nostro territorio». Così Riccardo Picciafuoco, candidato al consiglio comunale Altra Idea di Città.

«Come è possibile che di fronte alla fragilità geologica e idrogeologica del nostro territorio, che imporrebbe il potenziamento della struttura comunale destinata alla verifica e alla riduzione dei rischi conseguenti, non sia stata mantenuta la presenza di una professionalità interna competente in materia? Ci chiediamo con quale attendibilità si possa proclamare che questa amministrazione ritiene prioritaria la sicurezza dei propri cittadini quando si rinuncia ai servizi di un proprio geologo ? La grave situazione di Paterno richiederà certamente l’effettuazione di studi, monitoraggi e approfondimenti che potevano essere orientati utilizzando competenze interne; ora si dovrà ricorrere ad incarichi esterni con tutte le conseguenze non solo economiche del caso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana a Paterno, Picciafuoco (Altra Idea): «Perchè rinunciare ad un geologo?»

AnconaToday è in caricamento